I consigli di Natale e Capodanno

Se c’è una stagione dove il cinema trionfa, anche in sala, è proprio quella compresa tra Natale e l’Epifania.

Questa è la nostra piccola guida ai film, che potrete vedere e scoprire, in sala e in streaming, durante le feste.

In rigoroso ordine d’uscita troverete innanzitutto il nuovo film di Rian Johnson, una volta regista indie da tenere d’occhio con Brick e Looper, autore del famoso episodio Ozymandias per Breaking Bad e quindi responsabile del controverso Star Wars – Gli ultimi Jedi.

Cena con delitto – Knives Out rispolvera il murder mystery con un cast di all star.

Un gioiello che vi invitiamo a non perdere, con Daniel Craig nei panni dell’investigatore Benoit Blanc e Christopher Plummer, in quelli della vittima, scrittore di romanzi criminali, circondato da una famiglia di parenti serpenti.

Cena con delitto – Knives Out di R.Johnson ***

E’ già un grande successo al box office l’ultimo episodio della terza trilogia di Star Wars, L’ascesa di Skywalker. Capitolo finale di una storia cominciata negli anni settanta, in una galassia lontana lontana.

La nostra recensione, a prova di spoiler, vi racconta tutto:

Star Wars – L’ascesa di Skywalker di J.J.Abrams **1/2

Il film italiano di Natale è quello firmato da Matteo Garrone con Roberto Benigni, il giovane Federico Ielapi e un cast d’eccezione, per il nuovo adattamento della favola scritta a fine Ottocento da Carlo Collodi. Un classico senza tempo, che torna a vivere, mai così fedele al mondo originale del suo autore.

Se volete saperne di più seguite il link alla nostra recensione:

Pinocchio di M.Garrone **1/2

Per chi cerca qualcosa di completamente diverso, c’è un piccolo grande film francese, diretto da Céline Sciamma con Adele Haendel. Un film di passioni trattenute e imprevedibili.

Dopo il premio per la migliore sceneggiatura a Cannes, arriva finalmente nelle nostre sale, grazie a Lucky Red, il Ritratto della giovane in fiamme.

Ritratto della giovane in fiamme di C.Sciamma ***

Altro film italiano molto atteso, è La dea Fortuna, firmato da Ferzan Ozpetek con Accorsi, Leo e la Trinca.

Arturo (Stefano Accorsi) e Alessandro (Edoardo Leo) sono una coppia da più di quindici anni. Nonostante la passione e l’amore si siano trasformati in un affetto importante, la loro relazione è in crisi da tempo. L’improvviso arrivo nelle loro vite di due bambini lasciatigli in custodia per qualche giorno da Annamaria (Jasmine Trinca), la migliore amica di Alessandro, potrebbe però dare un’insperata svolta alla loro stanca routine. La soluzione sarà un gesto folle. Ma d’altronde l’amore è uno stato di piacevole follia.

Chi l’ha visto ne parla come uno dei migliori film del regista di origini turche.

La dea fortuna di F.Ozpetek

Dal 25 dicembre arriva in sala con la BIM, uno dei film indie di maggiore successo della stagione, il piccolo ma universal The Farewell – Una bugia buona con Awkwafina, nei panni di una giovane newyorkese di seconda generazione, costretta a fare i conti con la sua vera eredità personale e culturale, quando l’anziana nonna cinese è vicina alla fine dei suoi giorni.

The Farewell – Una bugia buona di L.Wang **1/2

Dal primo gennaio invece arriverà in sala il nuovo film di Checco Zalone, intitolato Tolo Tolo e anticipato dal nuovo controverso pezzo del regista e attore pugliese, Immigrato.

Tolo Tolo di C.Zalone **

Ma con l’anno nuovo arriverà nelle sale italiane anche un piccolo capolavoro firmato dal giovanissimo regista russo Kantemir Balagov, già autore del notevole Tesnota.

Il suo La ragazza d’autunno è un altro grande film, il ritratto doloroso di due donne alla fine della guerra.

Leningrado, 1945. La guerra è finita ma l’assedio nazista è stato feroce e la città è in ginocchio. Iya è una ragazza bionda, timida e altissima, che ogni tanto si “blocca” per un trauma da stress. Lavora come infermiera in un ospedale e si occupa del piccolo Pashka. Ma quando la vera madre del bambino, Masha, torna dal fronte, lui non c’è più. Spinta psicologicamente al limite dal dolore e dagli orrori vissuti, Masha vuole un altro figlio e Iya dovrà aiutarla, a tutti i costi.

Qui la nostra recensione da Cannes.

La ragazza d’autunno di K.Balagov ***1/2

Sempre da Cannes arriva anche dei più irrisolti film di Ken Loach, sempre troppo sicuro di stare dalla parte giusta, predicatorio e moralista come non mai. Ma anche manipolatorio e prevedibile.

Sorry We Missed You di K.Loach **

Su Netflix potrete invece recuperare tre dei loro migliori film:

Innanzitutto il nuovo film di Martin Scorsese, il magnifico, dolente, fluviale, straordinario The Irishman.

Al Pacino, Robert De Niro, Joe Pesci, Harvey Keitel, cinquant’anni di storia americana, Kennedy, i Teamsters, la mafia. Difficile pretendere di più.

The Irishman di M. Scorsese ****

Dal 20 dicembre trovate anche il film che il brasiliano Fernando Meirelles (City of God, Blindness) ha dedicato al confronto tra Benedetto XVI e Francesco, i due Papi che si sono alternati sul soglio di Pietro nel 2013.

Anthony Hopkins e Jonathan Pryce li interpretano, creando un duetto molto emozionante.

I due Papi di F.Meirelles **1/2

Sempre su Netflix anche Storia di un matrimonio, uno dei film più amati all’ultima Mostra di Venezia. Non da noi, tuttavia.

Se volete saperne di più leggete la nostra recensione dal Lido.

Si tratta di una versione riveduta e corretta di Kramer contro Kramer. Una coppia si separa. Il loro mondo crolla a pezzi. Formidabili i tre avvocati: Laura Dern, Ray Liotta, Alan Alda.

Storia di un matrimonio – Marriage Story di N.Baumbach *** [Netflix]

Sempre su Netflix invece troverete il nuovo film di Michael Bay, con Ryan Reynolds, scritto dalla coppia di Deadpool.

I sei ricchissimi protagonisti si fanno credere morti, per poter rinascere come un gruppo di giustizieri, decisi a raddrizzare le storture del mondo.

L’inizio è stato girato a Firenze e in Toscana. Con i suoi 150 milioni di budget è uno dei progetti più costosi prodotti da Netflix e forse l’inizio di un nuovo franchise per Michael Bay, amatissimo e vilipeso in parti uguali dai critici di mezzo mondo.

6 underground di M.Bay [Netflix] **1/2

Su Amazon Prime invece vi segnaliamo The Report, il film Scott Z. Burns con Adam Driver, John Hamm e Annette Bening, sul report del congresso relativo ai metodi in enhancement interrogation della CIA durante la guerra al terrore.

In Vice abbiamo intuito come fu Dick Cheney ha creare con il suo team legale le basi giuridiche per consentire le torture praticate durante la War on Terror. The Report ci racconta la lunga strada verso la verità.

Grande cinema politico, che dal Sundance a febbraio, non ha smesso di far parlare di sè.

The Report di S.Z.Burns ***

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.