Life – Non oltrepassare il limite

Life – Non oltrepassare il limite ** Terzo film americano per il regista svedese di origine cilena Daniel Espinosa. Snabba Cash – Easy Money aveva lanciato lui e Joel Kinnaman verso gli Stati Uniti. I thriller Safe House e Child 44 erano tuttavia prodotti di routine, il primo interamente al servizio dell’allure divistico di Ryan Reynolds … Continua a leggere

L’eccezione alla regola. Recensione in anteprima!

L’eccezione alla regola – Rules Don’t Apply **1/2 Quando nel 2010 Peter Biskind pubblicò la sua lunga e documentata biografia di Warren Beatty, Star: How Warren Beatty Seduced America, il lavoro fu accolto con inaspettata freddezza, se non con malcelata indifferenza. Protagonista assoluto del cinema americano del secondo dopoguerra, volto simbolo del passaggio tra l’epopea degli … Continua a leggere

Dopo l’amore

Dopo l’amore ***1/2 Dopo l’amore – L’economie du couple è il settimo film del belga Joachim Lafosse, presentato alla Quinzaine di Cannes lo scorso mese di maggio. Ancora una volta, Lafosse racconta l’istituzioen familiare come una prigione di risentimenti e rancore. Come nei precedenti Nuda proprietà e À perdre la raison, le mura domestiche perdono ogni … Continua a leggere

Caccia all’uomo – Patriots Day. Recensione in anteprima

Caccia all’uomo – Patriots Day ** Il nono film di Peter Berg, attore, poi regista e sceneggiatore, protetto di Michael Mann, è una ricognizione commossa e patriottica sugli eroi che si distinsero il giorno del Patriots Day 2013, quando due fratelli di origine cecena insanguinarono la Maratona di Boston, piazzando due cariche esplosive proprio all’arrivo. Tratto … Continua a leggere

Miss Sloane. Recensione in anteprima

Miss Sloane **1/2 Chi è Elizabeth Sloane e perchè è costretta a difendere il suo lavoro, appellandosi al quinto emendamento, davanti ad una commissione del Senato degli Stati Uniti? Il film di John Madden, comincia dalla fine, dall’estenuante seduta pubblica, in cui il Senatore Sperling cerca di provocare una reazione e aprire una breccia nel … Continua a leggere

I don’t feel at home in this world anymore

I don’t feel at home in this world anymore **1/2 Opera prima dell’attore Macon Blair (Blue Ruin, Green Room), I don’t feel at home in this world anymore ha vinto a sorpresa l’ultimo Sundance Film Festival, per approdare quindi a Netflix, che l’ha lanciato sulla sua piattaforma online in tutti i paesi in cui è disponibile. Il … Continua a leggere

Kong: Skull Island

Kong: Skull Island **1/2 Dopo il modesto King Kong, firmato da Peter Jackson per la Universal oltre dieci anni fa, la Warner ha deciso di rilanciare il franchise nato dal capolavoro di Merian Cooper e Ernest Shoedsack del 1933, con una nuova avventura, lontana dalla storia originale e più vicina alle incarnazioni degli anni ’60, ad … Continua a leggere

Logan – The Wolverine

Logan – The Wolverine *** La lunghissima saga degli X-Men, cominciata nel lontano 2000, grazie al primo capitolo diretto da Brian Singer, arriva al suo decimo episodio, il terzo con protagonista assoluto Wolverine/John Logan. Così come per la precedente avventura, nel paese del Sol Levante, è James Mangold a dirigere le operazioni, traendo ispirazione dal personaggio di Old … Continua a leggere

La legge della notte. Recensione in anteprima!

La legge della notte ** Dopo l’enorme successo di Argo, coronato dall’Oscar per il miglior film nel 2013, e il ruolo centrale di Bruce Wayne/Batman nel nuovo universo della Warner/DC, Ben Affleck avrebbe potuto girare tutto quello che voleva. Ha scelto di adattare il romanzo di Dennis Lehane, La legge della notte, un crime movie, … Continua a leggere

Lion

Lion **1/2 Opera prima del regista australiano Garth Davis, dopo una lunga gavetta nella pubblicità e la co-regia di Top of the lake con Jane Campion, Lion è tratto dal libro di memorie A Long Way Home di Saroo Brierley. Si tratta quindi, come ci ricorda subito il film, di una storia vera, un racconto che unisce l’odissea … Continua a leggere

Barriere – Fences

Barriere – Fences ** August Wilson è stato un dei più famosi drammaturghi di colore del teatro americano. Con Fences, scritto nel 1985 vinse il primo dei suoi due premi Pulitzer. Morto per un tumore nel 2005 a soli 60 anni, Wilson aveva lasciato un adattamento del suo lavoro, per una futura versione cinematografica, insistendo … Continua a leggere