Berlinale 2019. All’israeliano Synonymes l’Orso d’Oro della 69° edizione

La giuria guidata da Juliette Binoche sembra aver messo d'accordo tutti, premiando con l'Orso d'Oro il bellissimo israeliano Synonymes di Nadav Lapid. Ad Ozon va quello d'argento e alla coppia del cinese di So Long, My Song i due premi per gli attori. L'italiano La paranza dei bambini vince per la migliore sceneggiatura. Di seguito… Continue reading Berlinale 2019. All’israeliano Synonymes l’Orso d’Oro della 69° edizione

Annunci

Berlinale 2019. Ritirato dal concorso One Second

Con la premiazione alle porte e la griglia coi voti della giuria consultabile e di pubblico dominio, tutto pare pronto per far calare il sipario su questa 69esima Berlinale. In realtà, rimane aperta una questione. Un'aura di mistero circonda infatti la decisione (imposta?) di ritirare dal concorso One Second, ultimo lavoro del pluripremiato maestro cinese… Continue reading Berlinale 2019. Ritirato dal concorso One Second

Berlinale 2019. I film italiani

In un’edizione un po’ sottotono – l’ultima di Dieter Kosslick dopo 18 anni di direzione artistica – i pochi film italiani in programmazione durante questa 69esima Berlinale hanno saputo distinguersi in positivo, racimolando favori di pubblico e critica. Di seguito una mini carrellata. Accolto calorosamente La paranza dei bambini di Claudio Giovannesi, unica pellicola nostrana… Continue reading Berlinale 2019. I film italiani

Berlinale 2019. Grâce à dieu

Grâce à dieu **1/2 Ozon è tornato in pista dando uno scossone alla sua filmografia. Con Grâce à dieu, presentato in concorso alla 69esima edizione del Festival di Cinema di Berlino, il regista francese racconta la lotta - ancora in corso - di decine di uomini, riuniti nel gruppo LaParoleLibérée, contro padre Bernard Preynat, il… Continue reading Berlinale 2019. Grâce à dieu

Berlinale 2019. Elisa y Marcela

Elisa Y Marcela *1/2 Con Elisa y Marcela, presentato in concorso alla 69esima edizione del Festival di Cinema di Berlino, Isabel Coixet riprende una storia vera seguendo la vita di due donne che intorno al 1901 si incontrano in collegio, si innamorano, si fanno sposare da un prete di campagna facendogli credere Elisa sia un… Continue reading Berlinale 2019. Elisa y Marcela

Berlinale 2019. Synonymes

Synonymes *** Nell’Enrico IV di Pirandello, il protagonista è un nobile senza nome che, dopo 12 anni di follia causati da un incidente a cavallo, continua a fingersi pazzo per prendersi una rivincita su un suo traditore. Dopo aver consumato la sua vendetta, deciderà di non uscire mai più dal suo personaggio per non dover… Continue reading Berlinale 2019. Synonymes

Berlinale 2019. Varda par Agnès

Varda par Agnès ***1/2 Agnès Varda, regista, artista visiva, icona della Nouvelle Vague francese, a 90 anni torna in pista presentando in anteprima mondiale alla 69esima edizione del Festival di Berlino il documentario Varda par Agnès. Un prodotto fatto in casa con l’aiuto della figlia Rosalie, col quale l’autrice belga appone con tutta probabilità la… Continue reading Berlinale 2019. Varda par Agnès

Berlinale 2019. Breve historia del planeta verde

Breve historia del planeta verde *1/2 Dunque, dopo una breve indagine di mercato ho appurato che Cubixx - una delle sette venues della Berlinale - è sostanzialmente il ghetto in cui vengono relegate le pellicole più trasgressive del festival. Qui, timidamente, ha mosso i suoi primi passi anche Breve historia del planeta verde di Santiago… Continue reading Berlinale 2019. Breve historia del planeta verde

La paranza dei bambini

La paranza dei bambini *** Il quarto film di Claudio Giovannesi, La paranza dei bambini, è l'adattamento del romanzo omonimo scritto da Roberto Saviano del 2016. Dopo aver portato Fiore alla Quinzaine di Cannes, il suo nuovo lavoro debutta in concorso alla 69° Berlinale. Giovannesi, un triennio a Blob, diplomato in regia al centro sperimentale,… Continue reading La paranza dei bambini

Berlinale 2019. Conferenza stampa di Varda par Agnès

“Ormai ho 90 anni, quindi decido io quello che mi va o non mi va di fare”, sentenzia Agnès Varda a inizio conferenza. In bocca a qualcun altro il tono potrebbe risultare perentorio, pronunciata da lei la frase risulta come il pacato decreto di una regina buona, che si è meritata di sedere sul trono… Continue reading Berlinale 2019. Conferenza stampa di Varda par Agnès