Clamoroso alla Mostra: Joker vince il Leone d’Oro di Venezia 76

Dopo due vittorie messicane, con Del Toro e Cuaron, il Leone d’Oro ruggisce a Gotham City: con una scelta clamorosa e che resterà negli annali della Mostra, la giuria ha premiato Joker, il film di Todd Phillips interpretato dal formidabile Joaquin Phoenix. Definirlo un cinecomics è al contempo riduttivo e impreciso, ma di certo si… Continue reading Clamoroso alla Mostra: Joker vince il Leone d’Oro di Venezia 76

Venezia 2019. La classifica finale dei critici internazionali

Il festival è terminato, la giuria sta per esprimersi e anche noi di Stanze di Cinema vi abbiamo raccontato i nostri preferiti. Non resta che dare un'occhiata, per quello che conta, al voto dei critici internazionali (con una quota esagerata di quelli italiani) pubblicati sul daily, che accompagna le giornate della Mostra. Eccoli: Come potete… Continue reading Venezia 2019. La classifica finale dei critici internazionali

Venezia 2019. La cerimonia di chiusura in diretta web!

Come tradizione, sarà Rai Movie a trasmettere anche in chiaro sul web, a partire dalle ore 18.45 la Cerimonia di Premiazione della 76° Mostra di Venezia. La madrina Alessandra Mastronardi condurrà la serata. Se volete sapere quali sono state le scelte della giuria guidata da Lucrecia Martel, se ci sarà uno dei tre italiani in… Continue reading Venezia 2019. La cerimonia di chiusura in diretta web!

Venezia 2019. Waiting For The Barbarians

Waiting For The Barbarians *** Il premio Nobel J.M.Coetzee aveva scritto il racconto Aspettando i Barbari nel 1980, come un'allegoria del potere coloniale, incapace di resistere al fascismo piú brutale e ingiustificato, populista e xenofobo. Il film diretto dal colombiano Ciro Guerra suona invece sinistramente moderno, urgente: una metafora di un mondo chiuso che si… Continue reading Venezia 2019. Waiting For The Barbarians

Venezia 2019. La mafia non è più quella di una volta

La mafia non è più quella di una volta * Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D’Amelio, Franco Maresco convince Letizia Battaglia, la fotografa ottantenne,c con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia, a partecipare alla manifestazione che si conclude sotto l'albero dedicato a Giovanni Falcone. Disgustata da… Continue reading Venezia 2019. La mafia non è più quella di una volta

Venezia 2019. Colectiv

Colectiv *** Fuori concorso Gli ultimi giorni di Festival sono malinconici. Le sale iniziano a svuotarsi, c’è sempre meno anticipazione per i film, i visitatori trascinano i piedi e assumono l’aria pensosa di chi sta per dire addio all’ultima barriera fra l’estate e il ritorno alla routine. In questa fase calante è bello incappare in… Continue reading Venezia 2019. Colectiv

Venezia 2019. Nevia

Nevia *** Orizzonti Il debutto alla regia di Nunzia De Stefano è una delle più belle sorprese della Mostra, un racconto di formazione necessario e doloroso, un ritratto femminile che scava nelle pieghe autobiografiche, con grande tenerezza. Siamo nel campo container di Ponticelli. Le casette di lamiera temporanee, installate dopo il terremoto del 1980 sono… Continue reading Venezia 2019. Nevia

Venezia 2019. Babyteeth

Babyteeth **1/2 C’era una volta una principessa coi giorni contati che incontrò alla stazione del treno un principe azzurro strafatto. Fra i due nacque una storia d’amore senza lieto fine, disperata e problematica su più livelli. Milla (Eliza Scanlen) ha 16 anni, suona il violino e sta per iniziare il primo ciclo di chemioterapia quando… Continue reading Venezia 2019. Babyteeth

Venezia 2019. Gloria Mundi

Gloria Mundi ** Dopo la felice deviazione de La casa sul mare, Guediguian torna a Marsiglia, la ville bleu, con la sua compagnia d'attori tradizionale, per mettere in scena un piccolo dramma familiare, sullo sfondo di una città impoverita moralmente e materialmente. Tutto ruota attorno al nucleo familiare che Sylvie ha costruito con Richard, dopo… Continue reading Venezia 2019. Gloria Mundi

Venezia 2019. Un divano a Tunisi – Arab Blues

Un divano a Tunisi - Arab Blues *** Quando la giovane Selma, psicanalista che ha studiato a Parigi, ritorna a Tunisi, per aprire un proprio studio nel piccolo appartamento sul tetto della casa di famiglia, dovrà scontrarsi con l'ostilità dei parenti, la diffidenza delle autorità, la burocrazia impenetrabile dei ministeri ed un successo imprevedibile, anche… Continue reading Venezia 2019. Un divano a Tunisi – Arab Blues

Venezia 2019. Mosul

Mosul **1/2 Il debutto alla regia dello sceneggiatore Matthew Michael Carnahan è un corposo racconto di guerra, ambientato nella città distrutta di Mosul, negli ultimi mesi della guerra tra le autorità locali e i terroristi dell'ISIS, qui chiamato Daesh. Nel suo lavoro di sceneggiatore, Carnahan ha molto spesso raccontato i conflitti mediorientali, sul campo e… Continue reading Venezia 2019. Mosul

Venezia 2019. Saturday Fiction

Saturday Fiction **1/2 Shanghai, 1 dicembre 1941. In piena occupazione giapponese, la grande attrice Jean Yu torna in patria da Hong Kong, per partecipare ad una piece del regista Tan Na. Nelle concessioni francesi e inglesi, la resistenza si organizza e invia messaggi preziosi agli Alleati. Il Cathay Hotel dove alloggia la diva è un… Continue reading Venezia 2019. Saturday Fiction

Venezia 2019. Blanco en blanco

Blanco en blanco *** Orizzonti Il secondo film dello spagnolo Theo Court, a nove anni dal debutto con Ocaso, è un viaggio a ritroso all'inizio del Novecento. Il fotografo Pedro viene convocato nella Terra del Fuoco, un arcipelago posto nella punta più estrema del Sudamerica, dopo il potente proprietario terriero Mr. Porter ha deciso di… Continue reading Venezia 2019. Blanco en blanco

Venezia 2019. Guest of Honour

Guest of Honour ** Una giovane insegnante di musica, Veronica, è in carcere, per aver abusato della sua posizione, seducendo uno dei suoi allievi. Il padre Jim, ispettore sanitario, non si dà pace per un crimine assurdo, che la figlia non ha commesso. Veronica invece insiste nel voler pagare lo stesso il suo debito con… Continue reading Venezia 2019. Guest of Honour

Venezia 2019. About Endlessness

About Endlessness *1/2 Il più fragile e irrisolto dei film dello svedese Roy Andersson, About Endlessness è una delle maggiori delusioni della Mostra. Costruito come i precedenti con una trentina di piccole scene a camera fissa, tableaux vivants che dovrebbero raccontare i paradossi della nostra umanità minima, il film non ha alcun baricentro e alcuna… Continue reading Venezia 2019. About Endlessness