Locarno 2013. Mouton

Mouton ***1/2 Nel 2009 Aurélien detto Mouton (pecora) ha diciassette anni, non ha mai conosciuto suo padre e ha una madre incapace di prendersi cura di lui. Il tribunale di Caen gli concede l'emancipazione dai genitori, e Mouton si trasferisce a Courselles-sur-mer, nei pressi di Le Havre, dove inizia a lavorare come aiutante in un… Continue reading Locarno 2013. Mouton

Locarno 2013. Mary Queen of Scots

Mary Queen of Scots ** Infanzia, giovinezza e morte per mano del boia di Maria Stuarda (1542 - 1587), regina di Scozia, regina consorte di Francia (seppur brevemente) e pretendente al trono d'Inghilterra. Tre volte sposa e tre volte vedova, Maria la cattolica fu imprigionata dalla cugina Elisabetta I per quasi vent'anni, condannata a morte… Continue reading Locarno 2013. Mary Queen of Scots

Locarno 2013. Chameleon

Chameleon ***1/2 Fresco di matrimonio e con moglie e figlioletto a carico, l'assistente di cantiere Ali vuol far carriera approfittando della benevolenza degli alti papaveri della compagnia, e a scapito del suo attuale capo caduto in disgrazia. Giocando d'anticipo sulla promozione, Ali s'imbarca nell'acquisto di una villa in campagna di proprietà del giovane e misterioso… Continue reading Locarno 2013. Chameleon

Locarno 2013. Gare du Nord

Gare du Nord * Mathilde insegna Storia all'università, ma è in congedo per curarsi da un tumore. Dopo un Master in materie umanistiche, Joan ha abbandonato le ambizioni accademiche e lavora come agente immobiliare, trascurando marito e figli. Da quando la figlia adolescente è scappata di casa, il comico per la TV Sacha ha perso… Continue reading Locarno 2013. Gare du Nord

A room with a view: World War Z

Due misere stellette e buone dosi di sarcasmo e ironia: al critico di punta del Guardian l’ultimo film di Brad Pitt non e’ proprio piaciuto. Bradshaw se la prende con i carrozzoni hollywoodiani - World War Z non solo e’ interpretato, ma e’ anche prodotto da Brad Pitt - capaci di generare delle aspettative folli… Continue reading A room with a view: World War Z

A room with a view: Sugar Man

Peter Bradshaw prende le distanze dalle critiche piu’ che positive apparse finora sulla stampa: l’Oscar per il miglior documentario del 2012 Searching for Sugar Man merita solo tre stellette su cinque. Secondo Bradshaw, l’idea di partenza ha senz’altro un fascino straordinario: grazie a una copia pirata di un suo album, l’altrimenti sconosciuto cantautore statunitense Sixto… Continue reading A room with a view: Sugar Man

A room with a view: Star Trek Into Darkness

Una nome poco noto firma la recensione del dodicesimo (!) film della saga di Star Trek: Andrew Pulver assegna quattro stelle su cinque per il reboot in 3D diretto da J.J. Abrams. Piu’ che una critica, pero’, l’articolo di Pulver sembra uno spot pubblicitario: attori fantastici, fotografia mozzafiato, risate a crepapelle per un film che… Continue reading A room with a view: Star Trek Into Darkness

A room with a view: Holy Motors

Peter Bradshaw ha solo parole di lode per l’ultimo film di Leos Carax, Holy Motors: cinque stelle su cinque per quello che definisce: “a bizarre surrealist odyssey whose magic ingredient is comedy.” Classe 1960, il regista francese ritorna alla regia dopo quasi quattordici anni – l’ultimo lungometraggio Pola X risale al 1999 – e sceglie… Continue reading A room with a view: Holy Motors

A room with a view: Solo Dio perdona

Dopo quasi un anno speso a leggere Bradshaw - possiamo affermarlo con una certa sicurezza - il critico della perfida Albione ha un debole per il gore e l'ultraviolenza. Cinque stellette su cinque per l'ultimo, attesissimo film di Nicolas Winding Refn, in piena controtendenza rispetto alla reazione del pubblico di Cannes - dove Only God… Continue reading A room with a view: Solo Dio perdona

A room with a view: Una notte da leoni 3

Dopo l'ubriacatura di cinema d'essai durante la settimana di Cannes, è tempo di tornare ai titoli commerciali - che ci piaccia o no, una delle pochissime fonti di guadagno per il mercato cinematografico internazionale. Come c'era da aspettarsi, però, il terzo episodio del franchise della sbronza delude su tutti i fronti, e guadagna uno dei… Continue reading A room with a view: Una notte da leoni 3

A room with a view: La grande bellezza

Quattro stellette su cinque per il film italiano più atteso a Cannes: il ritorno di Paolo Sorrentino alle storie di casa nostra dopo l'esperimento americano di This Must Be The Place è più che gradito per Peter Bradshaw, che vede ne La grande bellezza anche un ritorno alla studio della forma cinematografica - cifra stilistica del regista napoletano sin… Continue reading A room with a view: La grande bellezza

A room with a view: The Great Gatsby

Frena gli entusiasmi da subito con due misere stellette su cinque: la proiezione in prima mondiale dell'attesissimo adattamento della novella di Scott Fitzgerald al Gran Galà di Cannes non convince Peter Bradshaw. Obiettivo mancato per il regista Baz Luhrmann, definito senza troppi complimenti a man who can't see a nuance without calling security for it… Continue reading A room with a view: The Great Gatsby

A room with a view: No di Pablo Larrain

Presentato in concorso al BFI Film Festival 2012 e candidato agli Oscar 2013 come miglior film straniero, No è l'ultimo episodio della trilogia dedicata alla dittatura di Pinochet del cileno Pablo Larrain - assieme a Tony Manero (2008) e Post Mortem (2010). Peter Bradshaw gli dedica una recensione breve ma densa, con un giudizio più… Continue reading A room with a view: No di Pablo Larrain

A room with a view: Effetti collaterali

“What a gripping and disturbing thriller this is. [...] Did Steven Soderbergh just finish on his masterpiece?” In sei mesi di finestre aperte sulla critica cinematografica del Guardian, i film che meritano cinque stellette non riempiono le dita di una mano - e per questo, quando capita di trovarne uno non bisogna lasciarselo scappare. Ragazzo… Continue reading A room with a view: Effetti collaterali

A room with a view: Iron Man 3

Peter Bradshaw si abbandona all'entusiasmo: quattro stelle su cinque per il terzo episodio della saga di Iron Man, con un sonoro Woo-hoo! all'inizio della recensione. Non siamo nell'ambito del cinema d'essai, questo e' poco ma sicuro, e Bradshaw lo mette subito in chiaro: "This is quality Friday night entertainment: the innocent pleasure of the week."… Continue reading A room with a view: Iron Man 3