David di Donatello: trionfa Volevo nascondermi di Giorgio Diritti

Il premio per il miglior attore alla Berlinale 2020, quindi un’uscita fugace la settimana in cui le sale italiane hanno chiuso per la pandemia. Poi i faticosi tentativi di far riemergere il film nel corso dell’anno.

Ora finalmente ai David di Donatello, il trionfo. Volevo nascondermi di Giorgio Diritti dedicato alla vita di Antonio Ligabue conquista 7 premi, tra cui miglior film, regia e attore protagonista con Elio Germano.

Diritti lo dedica “a quei film che fanno fatica a uscire e anche agli uomini che fanno fatica a uscire. Ricordiamoci di Ligabue anche quando incontriamo un clochard che disegna una madonnina. Ricordiamoci del valore di ogni uomo e difendiamolo finché possiamo, in ogni modo”

Gli altri favoriti della vigilia, Favolacce e Hammamet devono accontentarsi di un paio di premi tecnici.

Sophia Loren si laurea miglior attrice per la settimana volta, mentre i due non protagonisti arrivano da L’isola delle Rose: Fabrizio Bentivoglio e Matilda De Angelis.

Il compianto Mattia Torre viene scelto come miglior sceneggiatore per Figli. Il premio lo ritira la figlia Emma, che commuove ringraziando il padre: “Buonasera a tutti voglio fare i complimenti a mio padre che è riuscito a vincere questo premio anche se non c’è più. Dedico questo premio al mio fratellino Nico che mi fa ammazzare dalle risate e a mia madre che non si arrende mai e ringrazio le ostetriche che fanno nascere i bambini e ai medici che cercano di tenerli qua. Bravo papà”.

Tutti i premi e i link alle nostre recensioni:

Miglior film
Volevo nascondermi

Miglior regia
Giorgio Diritti – Volevo nascondermi

Miglior regista esordiente
Pietro Castellitto – I predatori

Miglior produttore
Marta Donzelli e Gregorio Paonessa per Vivo film con Rai Cinema, Joseph Rouschop e Valérie Bournonville per Tarantula Belgique – Miss Marx

Miglior attore protagonista
Elio Germano – Volevo nascondermi

Miglior attrice protagonista
Sophia Loren – La vita davanti a sé

Miglior attore non protagonista
Fabrizio Bentivoglio – L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Miglior attrice non protagonista
Matilda De Angelis – L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Miglior sceneggiatura originale
Mattia Torre – Figli

Miglior sceneggiatura non originale
Gianni Di Gregorio e Marco Pettenello – Lontano lontano

Miglior autore della fotografia
Matteo Cocco – Volevo nascondermi

Miglior canzone originale
Immigrato di Checco Zalone – Tolo tolo

Miglior montatore
Esmeralda Calabria – Favolacce

Miglior scenografo
Paola Zamagni, Ludovica Ferrario e Alessandra Mura – Volevo nascondermi

Miglior costumista
Massimo Cantini Parrini – Miss Marx

Miglior truccatore
Luigi Ciminelli, Andrea Leanza e Federica Castelli – Hammamet

Miglior acconciatore
Aldo Signoretti – Volevo nascondermi

Miglior suono
Volevo nascondermi

Migliore colonna sonora
Gatto ciliegia contro il grande freddo, Downtown Boys – Miss Marx

Migliori effetti speciali visivi
Stefano Leoni ed Elisabetta Rocca – L’incredibile storia dell’Isola delle Rose

Miglior documentario
Mi chiamo Francesco Totti  di Alex Infascelli

Miglior film straniero
1917 di Sam Mendes

David giovani
18 regali

David dello spettatore
Tolo tolo

David alla carriera
Sandra Milo

David speciale
Diego Abatantuono
Monica Bellucci

Un pensiero riguardo “David di Donatello: trionfa Volevo nascondermi di Giorgio Diritti”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.