Jurassic World da record, ma Inside Out vola

Inside Out 3

Due dominatori assoluti al box office americano.

Il primo è Jurassic World che continua nella sua cavalcata a caccia dei record di tutti i tempi: dopo aver incassato oltre 200 milioni in patria e 500 nel mondo nel corso del primo weekend, il film di Trevorrow si conferma in vetta anche in questo secondo fine settimana.

Con 106 milioni di dollari ha già superato i 400 milioni in patria. E’ il film più veloce di sempre a raggiungere questa soglia, bruciando gli Avengers di ben quattro giorni.

Nel resto del mondo il film è andato altrettanto bene e anche grazie ad un debutto-monstre in Cina (165 milioni di dollari sinora) il totale è salito a 987 milioni di dollari.

Domani al massimo cadrà il muro del miliardo, con 5 giorni d’anticipo sul precedente record, stabilito solo qualche mese fa da Fast & Furious 7, un altro titolo distribuito da Universal.

Ma dietro Jurassic World c’è un altro film da record, Inside Out, il nuovo capolavoro della Pixar che, superando ogni previsione, incassa 91 milioni di dollari con una media per sale persino migliore di quella dei dinosauri, diventando così il film originale più redditizio di sempre nel primo weekend, superando Avatar di Cameron.

Tra i film della Pixar, solo Toy Story 3 aveva fatto meglio al debutto.

Nella top ten si segnala la commedia indie Dope, che dopo il successo al Sundance e la chiusura della Quinzaine a Cannes, ha debuttato in 2000 sale, incassando 6 milioni di dollari, che gli valgono il quinto posto.

Il passaparola potrebbe fare il resto.

Più difficoltà sta a vendo Me and Earl and the Dying Girl, il film che al Sundance si è portato a casa il premio del pubblico e quello della giuria, che in due settimane, in una sessantina di sale sta raccogliendo buone medie, ma il cui totale è ancora fermo a poco più di 600.000 dollari.

La Fox Searchlight rischierà un’espansione?

In Italia Jurassic World è ancora saldamente in testa, aggiungendo in questa settimana altri 4,4 milioni di euro ad un totale di oltre 10 milioni in 11 giorni di programmazione.

Alle sue spalle, la commedia dei Vanzina, Torno indietro e cambio vita e poi Fury di David Ayer con Brad Pitt, che si avvicina ai 4 milioni di euro: davvero un bel colpo per Lucky Red, che ha acquistato il film solo dopo il fallimento della Moviemax e l’ha lanciato sette mesi dopo l’uscita americana. Ciononostante il film è un successo e uno dei prodotti più redditizi del’anno per la Lucky Red.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...