Annunci

Indivisibili

Indivisibili *** Una statua di Cristo  abbandonata sulla spiaggia di Castel Volturno, un piccolo gruppo di ragazze straniere è appena sceso a terra, la macchina da presa le precede sino a perdersi nella stanza di una piccola villetta, dove dormono due gemelle siamesi, Viola e Dasy. Hanno quasi diciotto anni, cantano canzoni tristi che il … Continua a leggere

Lav Diaz vince il Leone d’Oro di Venezia 73

La 73° Mostra termina con un verdetto piuttosto discutibile. Leone d’Oro al filippino The Woman Who Left di Lav Diaz, Gran Premio a Tom Ford, migliore regia ex aequo a Konchalovsky ed Escalante. Solo la sceneggiatura a Jackie, mentre Oscar Martinez ed Emma Stone sono le Coppe Volpi. Non c’è dubbio che da questo palmares manchi … Continua a leggere

Venezia 2016. The Woman Who Left

The Woman Who Left – Ang Babaeng Humayo **1/2 “L’esistenza è fragile” dice Lav Diaz, “Alla fine di una giornata, in fondo, noi non sappiamo nulla”. Una storia semplice, ma allo stesso tempo complessa; un’opera sull’esistenza umana, che si chiede “dov’è la logica in tutto questo?” Un film che vuole spingere il cinema verso il suo … Continua a leggere

Venezia 2016. À jamais

À jamais *1/2 Fuori Concorso Laura e Rey vivono in una casa affacciata sul mare. Lui è un regista, lei interpreta delle performance di sua invenzione. Rey muore: incidente o suicidio? La lascia sola nella casa, ma ben presto la situazione cambia. C’è qualcuno lì con lei. È Rey, con lei e per lei, come … Continua a leggere

Venezia 2016. On the Milky Road

On the Milky Road ** Un uomo, scosso dal suo destino dopo la morte della moglie, decide di diventare monaco. La storia è ambientata durante la guerra nei Balcani e osserva da vicino l’amore tra due persone che non hanno più nulla da perdere. Il film è basato sul cortometraggio Our Life, scritto a quattro … Continua a leggere

Venezia 2016. Questi giorni

Questi giorni *1/2 Questi giorni è la storia di un gruppo di ragazze di provincia in età universitaria, l’età in cui le scelte sul futuro si fanno pressanti, difficilmente rinviabili. Una città della provincia italiana. Tra le vecchie mura, nelle scorribande notturne sul lungomare, nell’incanto di un temporaneo sconfinamento nella natura, si consumano i riti … Continua a leggere

Venezia 2016. Austerlitz

Austerlitz *** Fuori Concorso Vi sono, in Europa, luoghi che sopravvivono come dolorose memorie del passato, fabbriche in cui gli esseri umani sono stati ridotti in cenere. Oggi questi siti sono luoghi del ricordo che, aperti al pubblico, accolgono migliaia di turisti ogni anno. Il film, ispirato all’omonimo romanzo di W.G. Sebald dedicato all’Olocausto, si … Continua a leggere

Venezia 2016. Il viaggio – The Journey

Il viaggio – The Journey ** Fuori Concorso Britannici e irlandesi hanno riunito i partiti politici dell’Irlanda del Nord a St. Andrews, in Scozia, per discutere un accordo storico. Improvvisamente, dopo i giorni bui dei Troubles, la pace sembra possibile. L’unico ostacolo è convincere il fervente predicatore protestante Ian Paisley e il repubblicano irlandese Martin … Continua a leggere

Venezia 2016. Planetarium

Planetarium *1/2 Fuori Concorso Parigi, tardi anni Trenta. Kate e Laura Barlow, due giovani spiritiste americane, stanno concludendo un giro del mondo. Affascinato dal loro dono, André Korben, potente produttore cinematografico francese, le ingaggia per girare un film molto ambizioso. Nel vortice del cinema, degli esperimenti e dei sentimenti, questa nuova famiglia non si accorge … Continua a leggere

Venezia 2016. Paradise

Paradise ** Un film che è un monito: storie di vita quotidiana durante la Seconda guerra mondiale per ricordare “che questo è stato”. Rai (Paradise) è un lungometraggio sui destini incrociati di tre personaggi nel tempo triste di una guerra senza precedenti: Olga, un’aristocratica russa emigrata e ora parte della Resistenza francese; Jules, un collaborazionista … Continua a leggere

Venezia 2016. Jackie

Jackie **** Natalie Portman è “Jackie” Kennedy. Un ritratto della First Lady elegante e profondo, descritto attraverso i gesti contenuti e fini, la voce sussurrante e leggera. Il tempo torna indietro agli  Stati Uniti degli anni Sessanta, includendo anche filmati originari del 1963, che confondono realtà e finzione, sulle tracce di una donna che è … Continua a leggere