Annunci

I consigli della settimana

Quattro film da segnalare in uscita nel weekend, a cominciare da Knight of Cups, altra magnifica incursione di Terrence Malick nell’animo umano e nelle sue contraddizioni.

Anche questa volta elementi autobiografici e sperimentalismo sfrenato accompagnano il viaggio di uno sceneggiatore di successo, perso nella Hollywood Babilonia, tra party, donne facili, rapporti sentimentali e familiari complicati.

E’ il terzo capitolo di una trilogia iniziata con The tree of life e passata attraverso To the wonder. Il film gemello, Weightless, ambientato nel mondo della musica e girato in contemporanea a Knight of Cups, deve ancora uscire.

Nel frattempo l’attivissimo Malick è già passato oltre: ha presentato a Venezia e Toronto le due versioni del suo documentario Voyage of Time e si è messo al lavoro su un nuovo set, quello di Radegund, un film sulla Seconda Guerra Mondiale, apparentemente lontano dallo sperimentalismo dell’ultimo quinquennio.

In sala anche il nuovo film di Marco Bellocchio, Fai bei sogni, tratto dal romanzo di Massimo Gramellini.

Il dramma della perdita e dell’abbandono, il ruolo delle madri e dei padri, la menzogna delle istituzioni scolastiche e dell’educazione borghese, il peso della storia sul destino personale: tutto quello che c’è di buono nel film viene da patrimonio e dalle ossessioni del suo autore, mentre la retorica e il didascalismo di alcune scene (il suicidio di Gardini, la Guerra dei Balcani) fanno invece parte del pesante bagaglio, ereditato dal romanzo.

Mastandrea, di solito bravissimo, qui è completamente fuori parte, mentre il fantasma del volto pacioso di Gramellini aleggia su tutte le scene con il protagonista adulto.

Peccato. Un film riuscito solo a metà. Memorabili le apparizioni di Emmanuelle Devos e Roberto Hertitzka. Sempre incantevole e sempre sotto-utilizzata Miriam Leone.

Da segnalare anche Che vuoi che sia, scritto, diretto e interpretato da Edoardo Leo, con Anna Foglietta e Rocco Papaleo.

Nella commedia, una coppia di quasi quarantenni, alle prese con una precarietà insoddisfacente, cerca di dare un giro di vite, grazie al progetto di una app innovativa, la cui realizzazione è condizionata dalle sorti di una raccolta fondi online.

Solo che le offerte scarseggiano e così, quasi per gioco, i due protagonisti decidono di mettere in palio la propria intimità, in caso di successo.

Il crowdfunding decolla allora clamorosamente, ma le insidie della fama e la possibile concretizzazione dell’offerta indecente, mettono Anna e Claudio con le spalle al muro.

Vi segnaliamo infine il nuovo film di John Carney, quello di Once e Tutto può cambiare, con un ragazzino che sogna l’amore e la fuga dalla realtà opprimente della Dublino degli anni ’80, grazie al proprio talento per la musica.

Sing Street è film gioioso, romantico, perfetto per i sognatori di ogni età.

Weekend del 10 novembre 2016

Fai bei sogni di M.Bellocchio **

Knight of Cups di T.Malick ***

Che vuoi che sia di E.Leo

Sing Street di J.Carney

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: