Sundance 2017: vince I Don’t Feel At Home In This World Anymore

La cerimonia di chiusura del Sundance è una lunghissimo elenco di premi, che riportiamo più in basso nella sua interezza. I due premi più importanti sono il Grand Jury Prize, che va all'opera prima I Don’t Feel At Home In This World Anymore di Macon Blair, interpretato da l'ex hobbit Elijah Wood e da Melanie Lynskey, rivelatasi vent'anni… Continue reading Sundance 2017: vince I Don’t Feel At Home In This World Anymore

Annunci

Sundance 2017: secondo report

Ottima accoglienza al Sundance per il film tedesco Axolotl Overkill, tratto dal libro autobiografico, scritto a 17 anni da Helene Hegemann, racconta la vita sospesa della protagonista, tra club, alcol e sesso, dopo la morte prematura della madre. Il film è interpretato da Jasna Fritzi Bauer, già vista ne La scelta di Barbara. Axolotl Overkill è tutto stile e… Continue reading Sundance 2017: secondo report

Sundance 2017: primo report

Ritorna il tradizionale appuntamento di Stanze di Cinema con la creatura ideata da Robert Redford a Park City nello Utah. Primo report dal Sundance Film Festival, appuntamento fisso con il cinema indipendente americano, segnala innanzitutto il nuovo film di David Lowery (Ain't them bodies saints, Il drago invisibile). Dopo il lavoro su commissione per la… Continue reading Sundance 2017: primo report

Sundance 2016: trionfo di The Birth of a Nation

E' The Birth of a Nation, il film scritto, diretto e interpretato da Nate Parker e dedicato alla rivolta degli schiavi guidati dal predicatore Nat Turner, prima della Guerra Civile il vincitore del Sundance Film Festival. Il titolo, evidente richiamo al controverso e seminale film di David Wark Griffith, che esaltava le gesta del KKK,… Continue reading Sundance 2016: trionfo di The Birth of a Nation

Sundance 2016: terzo report

Diego Luna che vedremo presto in A Star Wars Story: Rogue One ha portato al Sundance il suo debutto come regista, Pig, interpretato da Danny Glover e Maya Rudolph, nei panni di un padre e una figlia, incapaci di ricongiungersi. Lui è un allevatore di maiali, pieno di debiti e scrupoli morali. Il tentativo di cedere… Continue reading Sundance 2016: terzo report

Sundance 2016: secondo report

Difficile orientarsi nello sterminato programma del Sundance, ma il film d'esordio di Yao Huang, intitolato Pleasure, Love, è stato accolto subito con grande favore dagli addetti ai lavori. Un melò rarefatto e minimalista, con due amori impossibili, destinati ad incrociarsi. bravissima la ventenne Yi Sun. Particolarmente felice l'esordio di Don Cheadle dietro la macchina da presa,… Continue reading Sundance 2016: secondo report

Sundance 2016: primo report

Primo report dal Sundance Film Festival di Park City. Il gioiello creato da Robert Redford negli anni '80, diventato un appuntamento fisso con il cinema indipendente americano. Anche se nell'ultimo anno i film usciti dal Sundance hanno faticato al box office, l'entrata in campo di nuovi player come Netflix e Amazon ha ravvivato la manifestazione… Continue reading Sundance 2016: primo report

Me and Earl and the Dying Girl – Quel fantastico peggior anno della mia vita

Me and Earl and the Dying Girl - Quel fantastico peggior anno della mia vita *** Trionfatore al Sundance sia del premio della giuria che di quello del pubblico, Me and Earl and the Dying Girl è il secondo film per il grande schermo del giovane regista texano Alfonso Gomez-Rejon, che dopo gli studi all'American… Continue reading Me and Earl and the Dying Girl – Quel fantastico peggior anno della mia vita

Cannes 2015. Dope

Dope *** Arrivato alla Quinzaine direttamente dal Sundance, il quinto film del regista di origini nigeriane Rick Famuyiwa e' una commedia scatenata, nella migliore tradizione del cinema indie americano. Prodotto da Forrest Whitaker assieme a Pharrell e Sean Combs, Dope e' un ritratto finalmente onesto e senza ipocrisie della cultura nera, tra il mito del rap… Continue reading Cannes 2015. Dope

Me And Earl And The Dying Girl: il trailer del film che ha vinto il Sundance!

Me And Earl And The Dying Girl di Alfonso Gomez-Rejon (Glee, American Horror Story) è stato il trionfatore del Sundance Film Festival, lo scorso febbraio. Ha vinto il Grand Prix della giuria ed il premio del pubblico. Negli Stati Uniti uscirà il 12 giugno per la Fox Searchlight. E' una commedia piena di cinema. Nel cast… Continue reading Me And Earl And The Dying Girl: il trailer del film che ha vinto il Sundance!

Sundance 2015: tutti i premi

Si è chiuso con la doppia vittoria di Me & Earl & The Dying Girl il Sundance Film Festival. Il film diretto da diretto da Alfonso Gomez-Rejon (American Horror Story) si è aggiudicato sia il Best Drama Award, sia l'Audience Award. La Fox Searchlight si è aggiudicata i diritti di distribuzione americana. Il migliore regista è Robert Eggers… Continue reading Sundance 2015: tutti i premi

Sundance 2015: quinto report

Il quinto report dal Sundance comincia con un doc incendiario: Going Clear - Scientology and the Prison of Belief di Alex Gibney, dedicato alla setta religiosa, resa famosa da Tom Cruise e John Travolta. Il film è prodotto dalla HBO che lo distribuirà sui suoi canali nel giro di un paio di mesi ed è basato… Continue reading Sundance 2015: quinto report

Sundance 2015: quarto report

Questo quarto report parte dal documentario Kurt Cobain: Montage of Heck, di Brett Morgen, una sorta di regalo che il regista ha creato per la figlia di Cobain. Il film è un viaggio nella mente di un artista tormentato, attraverso immagini di repertorio, fotografie, super8, giornali, disegni, vhs. Per chi ha vissuto quella stagione, forse l'ultima del… Continue reading Sundance 2015: quarto report

Sundance 2015: terzo report

Cominciamo subito con una notizia shock: nessun film del festival sarà proiettato in 35mm. Solo digitale a Park City. Non per una scelta dei selezionatori, ma perchè nessuno ha portato al festival una copia del proprio film diversa da DCP e HDcam. Holden Payne, Technical Director of Exhibition and Projection del Sundance ha spiegato: "This is… Continue reading Sundance 2015: terzo report

Sundance 2015. Secondo report

Secondo report dal festival di Park City. Shari Springer Berman e Robert Pulcini ritornano al Sundance dopo American Splendor, con la loro nuova commedia Ten Thousand Saints, tratta dal romanzo omonimo di Eleanor Henderson. Ambientato alla fine degli anni '80 è la storia di Jude (Asa Butterfield), un ragazzino bloccato nel Vermont con la madre hippie Harriet (Julianne Nicholson). Le cose cambiano… Continue reading Sundance 2015. Secondo report