Me and Earl and the Dying Girl – Quel fantastico peggior anno della mia vita

Me and Earl and the Dying Girl - Quel fantastico peggior anno della mia vita *** Trionfatore al Sundance sia del premio della giuria che di quello del pubblico, Me and Earl and the Dying Girl è il secondo film per il grande schermo del giovane regista texano Alfonso Gomez-Rejon, che dopo gli studi all'American… Continue reading Me and Earl and the Dying Girl – Quel fantastico peggior anno della mia vita

Annunci

The Witch: primo trailer dell’horror che ha stregato il Sundance

Al Sundance Film Festival è stato uno dei film più apprezzati e si è portato a casa il premio per la migliore regia: l'horror di Robert Eggers, The Witch, interpretato da Anya Taylor Joy ha incantato il pubblico, anche grazie ai suoi riferimenti cinematografici. New England, 1630: William and Katherine lead a devout Christian life, homesteading on… Continue reading The Witch: primo trailer dell’horror che ha stregato il Sundance

Going Clear: Scientology e la prigione della fede

Going Clear: Scientology e la prigione della fede *** Il premio Oscar Alex Gibney (Taxi to the Dark Side, The Armstrong Lie) si spinge laddove nessuno sinora aveva osato e porta sullo schermo il mistero di Scientology, la potentissima organizzazione 'religiosa', fondata da Ron Hubbard negli anni '50 e poi cresciuta a dismisura, dopo la sua… Continue reading Going Clear: Scientology e la prigione della fede

Cannes 2015. Dope

Dope *** Arrivato alla Quinzaine direttamente dal Sundance, il quinto film del regista di origini nigeriane Rick Famuyiwa e' una commedia scatenata, nella migliore tradizione del cinema indie americano. Prodotto da Forrest Whitaker assieme a Pharrell e Sean Combs, Dope e' un ritratto finalmente onesto e senza ipocrisie della cultura nera, tra il mito del rap… Continue reading Cannes 2015. Dope

A girl walks home alone at night

A girl walks home alone at night **1/2 Il primo lungometraggio diretto dalla regista inglese Ana Lily Amirpour è un horror esistenziale, girato in farsi ed in bianco e nero, che sembra avere come numi tutelari Jim Jarmush e Quentin Tarantino. A girl walks home alone at night è stato una delle sorprese dell'ultimo Sundance Film Festival… Continue reading A girl walks home alone at night

Sundance 2015: tutti i premi

Si è chiuso con la doppia vittoria di Me & Earl & The Dying Girl il Sundance Film Festival. Il film diretto da diretto da Alfonso Gomez-Rejon (American Horror Story) si è aggiudicato sia il Best Drama Award, sia l'Audience Award. La Fox Searchlight si è aggiudicata i diritti di distribuzione americana. Il migliore regista è Robert Eggers… Continue reading Sundance 2015: tutti i premi

Sundance 2015: quinto report

Il quinto report dal Sundance comincia con un doc incendiario: Going Clear - Scientology and the Prison of Belief di Alex Gibney, dedicato alla setta religiosa, resa famosa da Tom Cruise e John Travolta. Il film è prodotto dalla HBO che lo distribuirà sui suoi canali nel giro di un paio di mesi ed è basato… Continue reading Sundance 2015: quinto report

Sundance 2015: quarto report

Questo quarto report parte dal documentario Kurt Cobain: Montage of Heck, di Brett Morgen, una sorta di regalo che il regista ha creato per la figlia di Cobain. Il film è un viaggio nella mente di un artista tormentato, attraverso immagini di repertorio, fotografie, super8, giornali, disegni, vhs. Per chi ha vissuto quella stagione, forse l'ultima del… Continue reading Sundance 2015: quarto report

Sundance 2015: terzo report

Cominciamo subito con una notizia shock: nessun film del festival sarà proiettato in 35mm. Solo digitale a Park City. Non per una scelta dei selezionatori, ma perchè nessuno ha portato al festival una copia del proprio film diversa da DCP e HDcam. Holden Payne, Technical Director of Exhibition and Projection del Sundance ha spiegato: "This is… Continue reading Sundance 2015: terzo report

Sundance 2015. Secondo report

Secondo report dal festival di Park City. Shari Springer Berman e Robert Pulcini ritornano al Sundance dopo American Splendor, con la loro nuova commedia Ten Thousand Saints, tratta dal romanzo omonimo di Eleanor Henderson. Ambientato alla fine degli anni '80 è la storia di Jude (Asa Butterfield), un ragazzino bloccato nel Vermont con la madre hippie Harriet (Julianne Nicholson). Le cose cambiano… Continue reading Sundance 2015. Secondo report