Sundance 2015. Secondo report

ten Thousands Saints

Secondo report dal festival di Park City.

Shari Springer Berman e Robert Pulcini ritornano al Sundance dopo American Splendor, con la loro nuova commedia Ten Thousand Saints, tratta dal romanzo omonimo di Eleanor Henderson.

Ambientato alla fine degli anni ’80 è la storia di Jude (Asa Butterfield), un ragazzino bloccato nel Vermont con la madre hippie Harriet (Julianne Nicholson).

Le cose cambiano radicalmente quando Eliza (Hailee Steinfeld), la figlia del padre Les (Ethan Hawke) arriva in città per una notte.

Jude è geloso del rapporto di Eliza con Les e del fatto che entrambi vivano nella grande città.

Il rapporto fra il suo migliore amico Teddy ed Elizafiniranno per esacerbare l’umore autodistruttivo di Jude.

Il film potrebbe essere un istant classic. Probabile che arrivi alla Quinzaine a maggio.

Entertainment 2

Entertainment di Rick Alverson è una commedia molto meno calda e immediata, interpretata da Tye Sheridan e Gregg Turkington.

Il film racconta di un stand up comedian senza alcun talento, che gira il deserto della California con un giovane mimo.

Il loro spettacolo è mediocre, il pubblico ostile e gli imprevisti dietro l’angolo.

I comici Turkington e Heidecker hanno scritto con Alverson il film che guarda al surrealismo di Lynch.

Mistress America 1

Mistress America è invece il nuovo film della coppia Noah Baumbach e Greta Gerwig dopo l’acclamato Frances Ha.

E’ una screwball comedy che si avvicina per tono e colori al film precedente, tentando un nuovo ritratto newyorkese, che guarda tanto a Bogdanovich e Allen, quanto ai classici come La signora venerdì.

La protagonista è la giovane Lola Kirke, nei panni di Tracy, studentessa sfigata della Columbia

Poco popolare tra i compagni e affetta da un’incipiente solitudine, scoprirà la bellezza della vita di Manhatthan grazie alla sorellastra Brooke, quasi trentenne.

Z for Zacharian 1

Tra i film più attesi al Sundace Z for Zacharian di Craig Zobel, interpretato da Chris Pine, Margot Robbie e Chiwetel Eljiofor è un racconto di fantascienza distopica, ambientato in un mondo che è sopravvissuto ad una catastrofe ambientale.

In una piccola valle una sorta di angolo di paradiso terrestre è sopravvissuto, grazie ad una donna.

La sua esistenza solitaria è rotta dall’incontro con due uomini e dalla relazione che nasce tra di loro.

Slow West 3

Con Slow West, John Maclean gioca la carta della favola western, interpretata da Michael Fassbender e Kodi Smit-McPhee.

E’ la storia di un viaggio per amore, dalla Scozia alla Frontiera di fine Ottocento.

Il giovane protagonista rimane da solo: sulla sua strada il bruto si offre di accompagnarlo alla ricerca dell’amata Rose.

 La fotografi di Robbie Ryan e la colonna sonora di Jed Kurzel sono memorabili.

The Overnight 1

Riuscita anche la commedia The Overnight, diretta da Patrick Brice ed interpretata da Taylor Schilling (Orange is the new black), Adam Scott, Jason Schwartzman e Judith Godreche.

Il film racconta dell’incontro di due coppie, che proseguirà in una lunga notte di parole esplosive e selvagge.

Siamo dalle parti di Chi ha paura di Virginia Wolf?: il film è particolarmente divertente e scatenato, grazie anche al quartetto di protagonisti.

Western

Da segnalare anche il film dei fratelli Ross, Western, il terzo film di una trilogia che comprende anche  “45365” e “Tchoupitoulas,” ritratti di una piccola città in Ohio e di New Orleans.

Il film è ambientato sul confine tra Eagle Pass, Texas e la città messicana di Piedras Negras.

Il sindaco della cittadina americana ed un allevatore cercano di fare il proprio lavoro, ma la recrudescenza del cartello della droga, mette a rischio la convivenza e le proprie tradizioni.

Leslye Headland, la regista di Bachelorette ha portato al Sundance una nuova commedia con Jason Sudeikis e Alison Brie, Sleeping With Other People.

Lei stessa ha parlato del suo film come di un Harry ti presento Sally per teste di c…. cioè i due protagonisti, capaci di ogni cattiveria.

Il film è una romantic comedy che sembra portare un po’ di aria fresca nel genere.

Sarah Silverman

Infine vi segnaliamo I Smile Back, interpretato da Sarah Silverman nei panni di una madre e moglie apparentemente perfetta ma affetta da una dipendenza rabbiosa verso tutto ciò che attira la sua attenzione: sugar, booze, pills, coke, sex, literally anything she can get her hands on.

Almeno sino a che un incidente improvviso la manderà in rehab…

La Silverman, conosciuta negli States come attrice comica, qui interpreta un ruolo drammatico e fuori dagli schemi.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.