Alice e il sindaco

Alice e il sindaco *** Il secondo film di Nicolas Pariser, dopo l'esordio, inedito in Italia, con Le Grand Jeu nel 2015, è un piccolo film politico, che racconta l'incontro tra una ricercatrice di lettere e il sindaco di Lyon, arrivato ad uno momento chiave della sua carriera nella pubblica amministrazione. Principi e filosofi esistono… Continua a leggere Alice e il sindaco

Cannes 2020. Thierry Fremaux a Variety: vogliamo esserci, in autunno, per dare un contributo

Thierry Fremaux non riesce davvero a gettare la spugna su Cannes 2020. Dopo il comunicato stampa di ieri, che seguiva le decisioni del governo sull'estensione del lockdown e il divieto di eventi pubblici fino a fine luglio, ma che lasciava aperto uno spiraglio per una versione alternativa del festival di cinema più importante del mondo,… Continua a leggere Cannes 2020. Thierry Fremaux a Variety: vogliamo esserci, in autunno, per dare un contributo

Cannes 2019. And then we danced

And then we danced ***1/2 Le parole rovinano tutto. Il segreto alla base delle interazioni umane è che capirsi a pieno è impossibile. Ognuno di noi è un universo impazzito a sé stante, costantemente bombardato di stimoli che ne mutano la fisionomia prima che ci sia il tempo di farsi una vaga idea dei suoi… Continua a leggere Cannes 2019. And then we danced

The Lighthouse

The Lighthouse **1/2 Due uomini a bordo di un bastimento. La nebbia si dirada, un faro bianco su una piccola isola li aspetta. Sono Thomas Wake, il vecchio guardiano e Ephraim Willows, il suo nuovo aiutante, che resterà con lui quattro settimane. Burbero, dispotico e gran bevitore il primo, silenzioso e lavoratore il secondo. Siamo… Continua a leggere The Lighthouse

Cannes 2019. Zombi Child

Zombi Child **1/2 La storia di Clairvius Narcisse, il contadino di Haiti, ridotto a schiavo senza volontà nelle piantagioni di canna da zucchero, su cui Wade Davis ha scritto il suo famoso libro Il serpente e l'arcobaleno, si intreccia a quella di sua nipote, alunna di un esclusivo collegio napoleonico in Francia, grazie alla Legion… Continua a leggere Cannes 2019. Zombi Child

Cannes 2019. The Staggering Girl

The Staggering Girl *1/2 Guadagnino cavalca la cresta dell'onda e dopo una gita agli Oscar per Call Me By Your Name e il grande botto con Suspiria, debutta finalmente a Cannes con The Staggering Girl, mediometraggio presentato alla Quinzaine. Francesca Moretti (Julianne Moore) e una donna senza nome (Kiki Layne) si muovono nelle strade di… Continua a leggere Cannes 2019. The Staggering Girl

Doppia pelle

Doppia pelle *** Georges, 44 ans, et son blouson, 100% daim, ont un projet. A volte, nel dormiveglia, si hanno idee - volendo illuminazioni - che sul momento paiono geniali e a posteriori suonano ridicole. Quentin Dupieux, che in tempi non sospetti si limitava a essere un produttore di musica elettronica sotto lo pseudonimo di… Continua a leggere Doppia pelle

Cannes 2019. Tutti i titoli di Quinzaine e Semaine

Da poche ore sono stati rivelati i programmi delle due manifestazioni collaterali al Festival di Cannes, la Quinzaine e la Semaine, organizzate rispettivamente dal sindacato registi e da quello dei critici francesi. Paolo Moretti, nuovo direttore italiano della Quinzaine, ha scelto ben 24 lungometraggi, proiettati dal 15 al 25 maggio al Theatre Croisette. Tra questi… Continua a leggere Cannes 2019. Tutti i titoli di Quinzaine e Semaine

Cannes 2019. Deerskin apre la Quinzaine

Sarà il film francese Le Daim (Deerskin) ad aprire la 51° edizione della Quinzaine des Realisateurs il prossimo 15 maggio. E' il settimo film del regista Quentin Dupieux (Wrong, Reality), noto anche sulla scena musicale con il nome di Mr.Oizo. I protagonisti sono Jean Dujardin, che torna a Cannes dopo il trionfo di The Artist… Continua a leggere Cannes 2019. Deerskin apre la Quinzaine

Climax

Climax ***1/2 "Vivre est une impossibilité collective" Una donna avanza strisciando nella neve. Urla, si dispera. E' sporca di sangue. Scorrono velocissimi i titoli di coda: la fine non è che un nuovo inizio. Quinto lungometraggio in vent'anni di carriera, Climax di Gaspar Noé, regista argentino, ma francese d'adozione, ha messo sottosopra la Quinzaine di… Continua a leggere Climax

Troppa grazia

Troppa grazia ** Troppa grazia è il sesto film dell'emiliano Gianni Zanasi, avvicinatosi al cinema grazie a Nanni Moretti, poi diplomatosi in regia al Centro Sperimentale prima di esordire nel 1995 con Nella mischia.  Il successo arriva tardi, con Non pensarci e La felicità è un sistema complesso, entrambi interpretati dalla coppia Mastandrea Battiston. Nel… Continua a leggere Troppa grazia

Birds of Passage: il primo trailer online

E' stato uno dei migliori film di Cannes 2018, dove ha debuttato alla Quinzaine. Birds of Passage è il nuovo film di Ciro Guerra (El abrazo de la serpiente) diretto con Cristina Gallego, che racconta le origini del traffico della cocaina in Colombia, a partire dalle tribù indigene locali. Ci sono echi dello Scarface di… Continua a leggere Birds of Passage: il primo trailer online

Senza lasciare traccia. Recensione in anteprima!

Senza lasciare traccia - Leave No Trace **1/2 Sono trascorsi otto anni da Un gelido inverno - Winter's Bone, il film con il quale Debra Granik aveva consacrato il talento di una giovanissima Jennifer Lawrence, grazie ad un'opera severa e materica, ambientata in quelle Ozark, che cinema e serialità avrebbero poi esplorato molte volte successivamente.… Continua a leggere Senza lasciare traccia. Recensione in anteprima!

Mandy. Recensione in anteprima!

Mandy **1/2 Panos Cosmatos - figlio di uno dei registi più iconici degli anni '80, grazie alla doppietta stalloniana di Cobra e Rambo 2, ma autore anche del notevole Cassandra Crossing e di Rappresaglia sull'eccidio delle Fosse Ardeatine - è stato prima assistente del padre sul set di Tombstone, quindi regista in proprio dell'horror Beyond… Continua a leggere Mandy. Recensione in anteprima!

Cannes 2018. Les confins du monde – To The Ends Of The World

Les confins du monde - To The Ends Of The World ** Il nuovo film dello scrittore, commediografo e regista francese Guillame Nicloux (La religiosa, Valley of Love) è un cupo melodramma bellico, ambientato in Indocina nel 1945 durante le prime fasi della guerra che ha coinvolto l'esercito francese nel sud-est asiatico. Sopravvissuto al massacro… Continua a leggere Cannes 2018. Les confins du monde – To The Ends Of The World