Cannes 2012. Confession of a child of the Century

Confession of a child of the Century *1/2

Un certain regard

Tratto dal romanzo autobiografico di De Musset, dalla regista dell’apprezzatissimo Stella.

Siamo nella Francia del XIX secolo. Octave, giovane e ricco libertino si innamora di Elise, che lo tradisce con il suo migliore amico. Inevitabile duello. Octave viene ferito e cade in depressione. Neppure le belle e disponibili cortigiane possono calmare il suo cuore agitato. In campagna conosce la vedova Brigitte, piu’ matura di lui, che rifiuta le sue avances per mesi.

Un finto e maldestro tentativo di suicidio la faranno capitolare. Scaramucce amorose, gelosie, infine il tradimento di Brigitte e l’abbandono di Octave.

Il film di Sylvie Verheyde e’ tutto qui, ma si prolunga insopportabilmente per due ore leziose ed interminabili.

Non si comprende perche’ un’attrice belga, adatti un romanzo francese con una protagonista francese, costringendo tutti a parlare in inglese.

Il protagonista, bello e tormentato, e’ nientemeno che Pete Doherty, leader dei Babyshambles, rocker maledetto, ma noto quasi esclusivamente per la lunga e travagliata storia con la modella Kate Moss.

Lo affianca Charlotte Gainsbourg, dopo Von Trier abbonata alle pene d’amore ed allo sturm und drang.

Uno di quei film di cui un festival dovrebbe davvero fare a meno.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.