Cinema riaperti: il box office piange ancora…

I dati dei primi due giorni di riapertura infrasettimanale dei cinema italiani, ci riconsegnano una realtà veramente drammatica.

Appena 122 sale riaperte contro le oltre 2.500 che lavoravano un anno fa. Incassi totali ad appena 10.000 euro e 2.000 spettatori complessivi.

Debuttano in testa, due titoli che sono nel frattempo usciti in VOD, I miserabili con 1.282 euro su 14 schermi e Favolacce con 819 euro su 5 schermi.

La media per sala è impietosa, 92 euro per il primo 164 euro per il secondo.

Ieri i numeri sono stati molto simili, con in testa sempre il film di Ladj Ly, seguito da Bad Boys for Life e da Un giorno di pioggia a New York di Woody Allen, quindi Alice e il sindaco, con la miglior media per sala della top ten.

Secondo l’analisi di Screenweek, fino al 22 febbraio, l’ultimo giorno prima delle importanti chiusure nel Nord Italia, gli incassi erano pari a 143.479.142 euro e 21.920.220 di biglietti staccati, mentre nel 2019 erano stati ottenuti 118.294.435 euro con 18.174.574 biglietti.

Poi il buio, in 4 mesi l’incasso complessivo è stato di appena 5 milioni di euro e 800.000 biglietti staccati.

Al 15 giugno del 2019 il dato era pari a 298.721.616 euro e 46.502.116 di biglietti.

La conclusione è drammatica “è purtroppo lecito aspettarsi un calo di almeno il 50% rispetto al 2019 (in cui si erano ottenuti 635.936.579 euro e 97.658.815 milioni di biglietti), quindi con una perdita di oltre 300 milioni (perdita che ovviamente va divisa con i distributori). Ma – ed è un punto fondamentale – queste non sono le uniche perdite per il mondo dell’esercizio. Infatti, c’è da considerare tutto il food & beverage, gli introiti dalla pubblicità (traileraggio e concessione spazi), l’affitto delle sale per anteprime ed eventi (anche non cinematografici), ecc. Queste entrate, mediamente (con tutte le differenze tra strutture molto diverse), valgono circa il 30-35% del fatturato dei biglietti, quindi, sulla potenziale perdita di oltre 300 milioni sui biglietti di cui parlavamo prima, ci sono oltre 100 milioni di perdite extra (e queste tutte sulle spalle degli esercenti)”. 

 

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.