Venezia 67: quarto giorno

Potiche di Francois Ozon ** Ozon ha, come alcuni altri registi, una maniera maggiore ed una minore. Affilato, anticonformista, arrabbiato nei suoi drammi sentimentali, leggero, colorato e fuori tempo nelle sue commedie in costume. Qui siamo dalle parti della farsa, con una caricatura degli anni '70: lotte in fabbrica, comunisti costro capitale, donne contro uomini,… Continua a leggere Venezia 67: quarto giorno

Venezia 67: terzo giorno

I baci mai dati di Roberta Torre *1/2 E' la storia di un miracolo, quella del nuovo film di Roberta Torre. In un quartiere periferico di Catania, vive una famiglia disfunzionale: padre, allenatore di calcio fallito, madre, casalinga disperata, due figlie adolescenti dal carattere opposto. La loro vita sarà stravolta perchè Manuela, la ragazza più… Continua a leggere Venezia 67: terzo giorno

Venezia 67: secondo giorno

Wanda di Barbara Loden ** Marco Mueller presenta, con una certa enfasi, il restauro a cura della Film Foundation di Martin Scorsese, dell'opera unica della moglie di Elia Kazan, premiata a Venezia quarant'anni fa e mai distribuita in sala. Il film, interpretato dalla stessa regista nel ruolo del titolo, risente tanto dell'improvvisazione creativa di Cassavetes,… Continua a leggere Venezia 67: secondo giorno

Venezia 67: il primo giorno

  La Belle Endormie di Catherine Breillat *1/2 Il film di apertura della sezione Orizzonti è una trasposizione della fiaba di Perrault nello spirito dissacrante della regista francese: la strega cattiva lancia un incantesimo sulla piccola principessa Anastasia, che è destinata a dormire per 100 anni ed a risvegliarsi adolescente. La Breillat mette in scena… Continua a leggere Venezia 67: il primo giorno

Venezia 67: Black Swan

  Black Swan di Darren Aronofsky *** I film di apertura di un festival sono sempre compromessi possibili, tra le istanze di promozione della rassegna, la disponibilità delle produzioni a finanziare la cerimonia, il richiamo glamour dei divi e buon ultimo il valore innovativo dell'opera presentata. Queste complicatissime alchimie raramente lasciano il segno, ma occorre… Continua a leggere Venezia 67: Black Swan

La passione di Carlo Mazzacurati: il primo poster

Ecco il primo poster del nuovo film di Carlo Mazzacurati, in concorso sul Lido. La passione è la storia di Gianni Dubois, regista emergete di cinquant'anni, che non fa un film da anni, e adesso che avrebbe la possibilità di dirigere una giovane stella della tv non riesce nemmeno a farsi venire in mente una storia. Come… Continua a leggere La passione di Carlo Mazzacurati: il primo poster

The tempest – Ecco la prima locandina

The tempest chiuderà la Mostra di Venezia. Il nuovo film di Julie Taymor (Across the Universe) è una rilettura particolare del testo shakespeariano, con Helen Mirren nel ruolo di Prospero(a). Accanto a lei Djimon Hounsou, David Strathairn, Alan Cumming, Alfred Molina, Chris Cooper, Ben Whishaw e Felicity Jones.

La solitudine dei numeri primi – le prime foto dal set

Ecco le prime foto ufficiali del nuovo film di Saverio Costanzo, tratto dal best seller di Paolo Giordano, con Alba Rohrwacher e Isabella Rossellini. Nel cast anche Filippo Timi. Il film uscirà in sala il 10 settembre, dopo la prima di Venezia.

Essential Killing di Jerzy Skolimowski sarà alla Mostra

L'ultimo film del concorso è Essential Killing, del polacco Jerzy Skolimowski con Vincent Gallo ed Emmanuelle Seigner. Si completa così il cartellone della Mostra 2010. Essential Killing è un sorprendente thriller (quasi interamente senza dialoghi) che conferma la "forma" ritrovata dell'enfant terrible del Nuovo Cinema Est-europeo, il polacco Jerzy Skolimowski. Nella vicenda del film, un… Continua a leggere Essential Killing di Jerzy Skolimowski sarà alla Mostra

I’m still here: la locandina del mockumentary su Joaquin Phoenix

Verrà presentato in anteprima mondiale a Venezia il mockumentary sull'anno di follia di Joaquin Phoenix, attore trai più talentuosi della sua generazione, che aveva annunciato un'anno fa di voler lasciare le scene per dedicarsi ad un'improbabile carriera di rapper. La regia è del fraterno amico Casey Affleck. Questa è la locandina. Intanto a New York… Continua a leggere I’m still here: la locandina del mockumentary su Joaquin Phoenix

Aldo Grasso: sdoganare? che barba…

Su Sette dello scorso giovedì, Aldo Grasso riflette con la consueta acutezza e perfidia su una pratica culturale (?) che mostra ormai la corda. Anche quest'anno la Mostra di Venezia proporrà la solita inutile e demistificatoria rassegna sul cinema italiano di serie B.  Non se ne sentiva davvero il bisogno, ma evidentemente Mueller ha deciso… Continua a leggere Aldo Grasso: sdoganare? che barba…