No Time To Die, Venom 2, Dune e The Battle At Lake Changjin volano a box office internazionale

Dati in grande risalita e ottimismo diffuso per quello che potrebbe essere il primo grande weekend cinematografico a livello mondiale, dall’inizio della pandemia.

Cominciamo dagli Stati Uniti dove il fenomeno settimanale è Venom – Let There Be Carnage di Andy Serkis con Tom Hardy che incassa 90 milioni  e supera Black Widow come il miglior debutto da febbraio 2020.

Al secondo posto l’animazione The Addams Family 2 con 18 milioni mentre è terzo Shang-Chi che super i 200 milioni complessivi: è il primo film a farlo in pandemia.

The Many Saints of Newark, il prequel dei Soprano è solo quarto con 5 milioni di dollari.

Nonostante sia uscito in oltre 560 cinema americani, la Palma d’Oro Titane si è invece fermato a 516.000 dollari, con una media per sala modestissima. L’azzardo della Neon non sembra aver pagato.

In Italia ottimo debutto per No Time To Die con 2,5 milioni di euro, seguito da Dune che supera i 5,5 milioni di euro e da Space Jam 2 che è arrivato a oltre 2.

Benino anche Moretti con il suo Tre Piani che si avvicina a 1,3 milioni e supera il totale di Qui rido io di Martone.

Dune ha raggiunto in soli 33 mercati i 100 milioni di dollari in tre settimane. Deve debuttare ancora in 43 territori compresi Stati Uniti e Cina. In Francia ha incassato 18,6 milioni di dolalri, in Russia 18,1 e in Germania 13,4. Dati molto confortanti.

No Time To Die è andato benissimo nei 54 mercati in cui è uscito con 119 milioni di dollari conquistati nel weekend. Dati eccezionali soprattutto in UK con 34 milioni di dollari, in Germani con 14,7 e in Giappone con 6,2.

In Inghilterra l’apertura del nuovo Bond è la migliore di sempre, se non consideriamo Spectre che uscì di lunedì con una prima settimana lunghissima.

Il fenomeno del weekend viene tuttavia dalla Cina dove il kolossal The Battle At Lake Changjin ha fatto la storia con 235,8 milioni di dollari nel weekend e 71 milioni nella sola domenica.

The Battle At Lake Changjin è interpretato da Wu Jing (Wolf Warrior 2) e dalla star del pop Jackson Yee e racconta è con sangue, sudore e lacrime un episodio della storia patria relativamente recente: il sacrificio dell’Esercito Volontario del Popolo per sconfiggere l’esercito degli Stati Uniti nel lago del titolo durante la Guerra di Corea. Il conflitto (1950-1953) è formalmente conosciuto in Cina come la “Guerra per resistere all’aggressione degli Stati Uniti e agli aiuti alla Corea”. Tre ore di durata e tre registi a dirigerlo: Chen Kaige, Tsui Hark e Dante Lam.

 

Un pensiero riguardo “No Time To Die, Venom 2, Dune e The Battle At Lake Changjin volano a box office internazionale”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.