First Cow è il miglior film dell’anno per i critici di New York

Nonostante l’anno sui generis, i ritardi, i rinvii e lo spostamento degli Oscar, i premi di fine stagione ritornano con qualche settimana di ritardo con i critici di New York, che riunitisi ieri mattina hanno scelto i migliori dell’anno, dando il via alla lunga – quest’anno lunghissima – stagione dei premi, che si concluderà solo ad aprile con gli Academy Awards.

Peraltro in un anno senza box office, con festival ridotti e spesso svuotati, il consenso attorno ai favoriti si costruirà anche a partire dalle scelte di critici e addetti ai lavori.

Il film dell’anno per il NYFCC è il bellissimo First Cow di Kelly Reichardt, uscito brevemente in sala a marzo, prima di tornare disponibile in VOD.

Chloe Zhao è la migliore regista per Nomadland, mentre la migliore sceneggiatura è quella di Eliza Hittman, per il suo debutto Mai raramente a volte sempre, che si aggiudica anche il premio per la migliore attrice, Sidney Flanigan.

Sono tre film diretti da registe donne. Ma non mi pare una scelta politica quella dei critici di New York, perchè i loro film sono tra i più riusciti e discussi della stagione.

A Spike Lee e al suo Da 5 Bloods due premi per i miglior attori con Delroy Lindo e Chadewick Boseman, protagonista e non protagonista.

Maria Bakalova di Borat 2 è la migliore non protagonista. Time è il miglior doc e Bacurau il miglior film straniero.

Di seguito tutti i vincitori e i link alle nostre recensioni:

Best Film: “First Cow

Best Director: Chloé Zhao, “Nomadland

Best Screenplay: Eliza Hittman, “Never Rarely Sometimes Always

Best Actress: Sidney Flanigan, “Never Rarely Sometimes Always

Best Actor: Delroy Lindo, “Da 5 Bloods

Best Supporting Actress: Maria Bakalova, “Borat Subsequent Moviefilm

Best Supporting Actor: Chadwick Boseman, “Da 5 Bloods

Best Cinematography: “Small Axe” (All Films)

Best Non-Fiction Film: “Time

Best Foreign Language Film: Bacurau

Best Animated Feature: “Wolfwalkers”

Best First Film: “The 40-Year-Old Version

Special Award: Kino Lorber, “for their creation of Kino Marquee, a virtual cinema distribution service that was designed to help support movie theaters, not destroy them.”

Special Award: Spike Lee, “for inspiring the New York community with his short film ‘New York New York’ and for advocating for a better society through cinema.”

 

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.