L’arte del title design: addio a Pablo Ferro

E’ morto ad 83 anni a Sedona, Arizona, uno dei maestri indiscussi del title design, il cubano Pablo Ferro.

Giovane autodidatta, dopo aver lavorato alla Disney animation negli anni ’50, aveva fondato nel 1961 la sua prima società indipendente, con Fred Mogubgub e Lew Schwartz, prima di mettersi in proprio nella Pablo Ferro Films.

Celeberrimo il suo lavoro sui titoli di oltre 100 film, 12 dei quali premiati con l’Oscar.

Il dottor Stranamore e Arancia meccanica di Kubrick rimangono tra i suoi capolavori, così come Bullit e Il Caso Thomas Crown per Steve McQueen. Preziosa la sua collaborazione con Jonathan Demme per Married to the Mob e Philadelphia, e con Van Sant per Da morire e Will Hunting. Suoi anche i titoli di Vivere e morire a L.A., Beetlejuice, Men in Black, L.A. Confidential.

Aveva co-diretto con Hal Hashby il film-concerto dei Rolling Stones Let’s Spend the Night Together, nel 1983. Aveva lavorato come regista della seconda unità per Un uomo da marciapiede.

Assieme a Saul Bass rimane forse il più famoso e rispettato artigiano di questa arte particolarissima dei titoli di testa.

Se volete saperne di più, su Netflix, c’è un bellissimo documentario intitolato semplicemente Pablo e dedicato al suo lavoro.

In questa clip, alcuni dei suoi titoli più noti:

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.