Tre manifesti a Ebbing trionfa ai Golden Globes. Del Toro miglior regista. Tutte le foto dei vincitori!

E’ il bellissimo film diretto da Martin McDonagh (In Bruges, 7 psicopatici) presentato in anteprima a Venezia, a dominare la notte dei Golden Globes.

Tre manifesti a Ebbing, Missouri vince i premi per il miglior film, la miglior sceneggiatura, la migliore attrice, con la straordinaria Frances McDormand, e il miglior attore non protagonista, con l’altrettanto memorabile Sam Rockwell.

Il favorito della vigilia, The Shape of Water di Guillermo Del Toro deve accontentarsi dei premi per la migliore regia e per la colonna sonora di Alexadre Desplat.

Alberto Barbera ha indovinato ancora una volta i cavalli giusti su cui puntare: entrambi i film erano alla Mostra di Venezia e sono stati premiatissimi già allora.

Nella sezione delle commedie invece si impone il bellissimo Lady Bird di Greta Gerwig, che strappa anche il premio per la migliore attrice brillante con Saoirse Ronan.

Riconoscimenti anche a James Franco per il suo The Disaster Artist e Allison Janney per il ruolo della perfida madre di Tonya Harding, in I, Tonya.

Pessima scelta infine per il miglior film straniero: Oltre la notte – In the Fade di Fatih Akin, un crudo melò parafascista su una mamma vittima di un attentato terroristico si è portato a casa un premio francamente incomprensibile.

Rimangono a mani vuote il nostro Luca Gudagnino con il suo Chiamami col tuo nome, così come Christopher Nolan di Dunkirk e Jordan Peele di Get Out.

Con l’esclusione di Del Toro, sembrerebbe che i Golden Globes se ne siano infischiati delle polemiche sui premi troppo ‘bianchi’. Scappa – Get Out, la commedia dell’orgoglio black, è stata completamente snobbata, nel silenzio generale. Quest’anno il focus ‘politico’ era altrove. Tutta la serata è stata segnata da discorsi e statement sui comportamenti sessualmente inappropriati, sulla violenza contro le donne. I movimenti #metoo e #timesup hanno trovato la sintesi più alta, forse l’unica che non suonasse di maniera e ipocrita, nell’assegnazione del premio alla carriera a Oprah Winfrey, che ha pronunciato un discorso memorabile, per capacità retoriche e temperatura emotiva.

Si parla di lei come una possibile candidata alla presidenza. La determinazione non le manca di certo.

Nel campo televisivo si impongono The Handmaid’s Tale e Big Little Lies. Riconoscimenti anche a Ewan McGregor per Fargo e Aziz Anzari per Master of None, che è tuttavia l’unico premio assegnato a Netflix.

Trovate tutti gli speech di ringraziamento sulla pagina facebook dei Golden Globes.

Questi sono i vincitori e i link alle nostre recensioni:

Cinema

Best motion picture – drama

Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Best motion picture – comedy or musical

Lady Bird

Best performance by an actor in a motion picture – drama

Gary Oldman, L’ora più buia

Best performance by an actress in a motion picture – drama

Frances McDormand, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Best performance by an actor in a motion picture – comedy or musical

James Franco, The Disaster Artist

Best performance by an actress in a motion picture – comedy or musical

Saoirse Ronan, Lady Bird

Best performance by an actor in a supporting role in a motion picture

Sam Rockwell, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Best performance by an actress in a supporting role in a motion picture

Alison Janney, I, Tonya

Best director – motion picture

Guillermo del Toro, The Shape of Water

Best screenplay – motion picture

Martin McDonagh, Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Best animated film

Coco

Best foreign language film

Oltre la notte – In the Fade

Best original score – motion picture

Alexandre Desplat, The Shape of Water

Best original song – motion picture

This Is Me by Benj Pasek e Justin Paul, The Greatest Showman

_____________________________

Television

Best television series – drama

The Handmaid’s Tale

Best television series – comedy

The Marvelous Mrs Maisel

Best actor in a television series – drama

Sterling K Brown, This is Us

Best actress in a television series – drama

Elisabeth Moss, The Handmaid’s Tale

Best actor in a television series – musical or comedy

Aziz Ansari, Master of None

Best actress in a television series – musical or comedy:

Rachel Brosnahan, The Marvelous Mrs Maisel

Best television limited series or motion picture made for television:

Big Little Lies

Best actor in a limited series or motion picture made for television:

Ewan McGregor, Fargo

Best actress in a limited series or motion picture made for television:

Nicole Kidman, Big Little Lies

Best supporting actor in a series, limited series or motion picture made for television:

Alexander Skarsgard, Big Little Lies

Best supporting actress in a series, limited series or motion picture made for television:

Laura Dern, Big Little Lies

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.