Box Office: Jumanji in vetta, The Rock sempre più re degli incassi

E’ il remake/sequel/reboot di Jumanji: Benvenuti nella Giungla a dominare il box office su entrambe le sponde dell’oceano.

Negli USA sale in vetta alla terza settimana di programmazione con 36 milioni e 244 complessivi, segno di un passaparola molto positivo.

Nel mondo il film ha superato i 519 milioni di dollari. Un trionfo, per un film costatone ‘solo’ 90: potenzialità da franchise per la Sony/Columbia.

Il film è diretto dal figlio di Lawrence Kadsan (L’impero colpisce ancora, Brivido Caldo, Il grande freddo, I predatori dell’arca perduta, Il risveglio della forza) che di sequel se ne intende.

Al secondo posto Insidious: The Last Key, il quarto capitolo della serie prodotta da Jason Blum, che ha compiuto il solito miracolo. Budget di 10 milioni, 29 d’incasso al primo weekend, che diventano 49 in tutto il mondo.

Scende al terzo posto The Last Jedi, che con 23 milioni raggiunge i 572 complessivi negli Stati Uniti e il miliardo e duecento milioni in tutto il mondo. Probabilmente a fine corsa riuscirà a raccogliere altri 100 milioni, visto che in Cina il debutto è stato molto fiacco, solo 28 milioni, meno ancora di Rogue One.

Stiamo parlando di uno dei maggiori incassi della stagione, ma anche di un calo del 30% rispetto a Il risveglio della forza.

 The Greatest Showman piano piano ha superato i 75 milioni di dollari negli USA, confermandosi anche questa settimana al quarto posto, mentre ottiene un ottimo risultato Molly’s Game, il film di Aaron Sorkin con Jessica Chastain che raccoglie 7 milioni alla sua seconda settimana (la prima in wide release) per un totale di 14.

Bene anche L’ora più buia di Joe Wright, con 6,3 milioni e 28 complessivi. Chiusono la top ten due delusioni: Coco della Pixar che ha raggiunto 192 milioni in patria e 589 nel mondo. Un bel dato, ma non così memorabile per un’animazione della Disney e Tutti i soldi del mondo di Ridley Scott, che arranca a 20 milioni in patria e 7 nel resto del mondo, molto lontano ancora dal budget di oltre 50 di sole spese di produzione. Un altro flop per Ridley Scott.

Le migliori medie per sala sono però quelle di The Post di Spielberg e di Phantom Thread (Il filo nascosto) di Paul Thomas Anderson che superano i 40.000 dollari per sala, in attesa di espansione nazionale.

Anche in Italia il film con Dwayne Johnson è in testa saldamente alla classifica settimanale con 5,7 milioni di euro, superando Coco che chiude la settimana a 5 milioni, per un totale di quasi 8 finora. Sono due new entry di peso che stanno dando fiato al nostro disastrato botteghino nazionale.

Molto bene anche la commedia Come un gatto in tangenziale con Antonio Albanese e Paola Cortellesi, che raccoglie 4,5 milioni, mentre Wonder si ferma a 3,6 questa settimana per un totale di 8,9 complessivi, sinora.

Bene anche Ozpetek che raccoglie altri 2,6 milioni di euro con il suo Napoli velata, mentre The Last Jedi supera IT e si installa al secondo posto stagionale con 14,6 milioni di euro. Difficile però che riesca a superare Cattivissimo me 3 che è in vetta con quasi 18 milioni.

In ogni caso dopo il peggior Natale di sempre, la prima settimana del nuovo anno ha regalato buoni numeri ai nostri esercenti. Forse una programmazione più appetibile sembra essere, in questo caso, il segreto di pulcinella…

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...