Natale al cinema: Avatar 2 davanti a tutti nel mondo. In Italia si difendono Il grande giorno, The Fabelmans e Le Otto montagne

Nonostante vigilia e Natale cadano già nei giorni tradizionalmente più forti della settimana cinematografica, il weekend cinematografico italiano è stato soddisfacente, almeno rispetto a quello dell’anno scorso. I dati di Santo Stefano potrebbero tuttavia dare un quadro più preciso.

Avatar: La via dell’acqua conquista altri 4,3 milioni e si porta ad un totale di 17,3 complessivi. Rispetto al primo capitolo ad oggi ha perso 10 milioni di euro per strada, ma il viaggio è ancora lungo e sarà la tenuta complessiva a dirci qualcosa di più significativo.

Rispetto tuttavia a Spider-man: No way home, ovvero il più grande successo in pandemia, il film di Cameron è già davanti. E il giorno di Natale ha incassato tre volte tanto.

Le presenze si dividono in misura simile nella versione 3D e in quella 2D. Tuttavia la prima incassa molto più della seconda, per ovvie ragioni.

Complessivamente il weekend cinematografico ha incassato il 10,8% in più rispetto all’anno scorso e il doppio il giorno di Natale.

Molto buono il debutto di Il grande giorno con Aldo Giovanni e Giacomo, che con 1,2 milioni di euro è secondo. Terzo posto per Le otto montagne con 446.000 euro e quarto per lo Spielberg di The Fabelmans con 402.000 euro.

La biografia della Huston, Whitney è sesto con 180.000 euro. Poi una voragine si apre verso il settimo posto con il francese Masquerade di Bedos fermo a 42.000 euro.

Living e EO sono fuori dalla top ten con poco più di 10.000 euro ciascuno in pochissime sale, ma con una buona media per schermo.

Negli Stati Uniti Avatar 2 incassa 56 milioni con un calo importante del 59%. Un pessimo segnale per Cameron, che probabilmente non bisserà la tenitura lunghissima del primo episodio.

In generale il suo film continua a funzionare benissimo all’estero e meno bene in patria. Grazie agli incassi di Santo Stefano il film dovrebbe salire a 280 milioni complessivi. Un risultato appena discreto, a dir la verità.

Nel mondo invece Avatar: La via dell’acqua è ormai salito a 855 milioni di dollari, con l’obiettivo vicino di superare il miliardo entro metà settimana.

Secondo quanto riferito da Box Office Benful i maggiori mercati mondiali del film sono questi:

Usa/Canada – $253.7M
China – $100.5M
S. Korea – $53.0M
France – $52.3M
India – $37.0M
Germany – $35.7M
U.K. – $30.3M
Mexico – $26.3M
Australia – $20.4M
Italy – $18.4M
Brazil – $16.9M
Spain – $16.5M
Come sempre spicca la Francia, mentre la Gran Bretagna è insolitamente bassa e l’Italia rimane in top ten.
Negli Stati Uniti i nuovi film hanno debuttato in modo piuttosto debole: terzo posto per Whitney: I Wanna Dance With Somebody, che dovrebbe chiudere a 5,3 milioni, mentre Babylon ha raccolto  3,5 milioni appena. The Whale in 600 cinema ha invece incassato 921.000 dollari. The Fabelmans è solo settimo e faticosamente arranca verso i 10 milioni di dollari complessivi dopo sette settimane.  Il tocco di Spielberg pare essersi perduto definitivamente…

Pubblicità

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.