Ant-Man debutta in vetta, ma sotto le attese. In Italia tornano i Cinema Days per tutta la settimana

Ant-Man and The Wasp sempre diretto da Peyton Reed ed interpretato da Evangeline Lilly, Michael Douglas e Paul Rudd, debutta in vetta al box office americano con 76 milioni di dollari in tre giorni di programmazione, con un andamento che è andato calando da venerdì a domenica e con un risultato finale almeno 10 milioni sotto le attese: un successo contenuto, per il primo film dell’universo narrativo Marvel, dopo l’armageddon di Infinity War. 

Il fatto che il film si ambientato prima del genocidio di Thanos e prescinda dagli eventi raccontati in Infinity War, se non nelle scene post credits, come avevamo già ipotizzato più volte da queste colonne, si è rivelato stratagemma piuttosto deludente. E così dopo l’ottimo primo giorno, l’entusiasmo è scemato già nel primo weekend.

C’è da dire tuttavia che già il primo Ant-Man non aveva brillato granchè al box office finendo in fondo alla classifica del MCU: alle sue spalle solo il primo Captain America e L’incredibile Hulk con Norton, ripudiato e dimenticato dalla Marvel.

Al secondo posto Gli Incredibili 2 che raccoglie altri 29 milioni, supera i 500 milioni di dollari e diventa l’animazione più ricca della storia. Nel mondo il totale è ancora basso: 772 milioni complessivi, ma il film deve ancora uscire in mezzo mondo, compresa l’Europa e il Giappone. La quota di un miliardo worldwide dovrebbe cadere molto facilmente.

Al terzo posto l’orrendo Jurassic World – Il regno distrutto che guadagna altri 28 milioni per un totale di 333 negli USA e 1 miliardo e 58 milioni nel mondo. Il calo rispetto al primo episodio è di oltre il 30%, ma i numeri sono, in assoluto, ancora molto rilevanti.

Il quarto capitolo, un prequel, della serie Blumhouse La notte del giudizio, apre al quarto posto con 17 milioni, ma l’apertura settimanale anticipata, porta il totale a 31 complessivi. Per un film costato solo 13 milioni di dollari è già un trionfo, che conferma l’infallibilità di Jason Blum.

Quinto posto per Sicario: Day of the Soldado, il sequel firmato Stefano Sollima, che ha raggiunto già 35 milioni di dollari e si appresta in un paio di settimane a raggiungere i risultati del primo capitolo.

Il film è costato solo 35 milioni di dollari ed è verosimile, a questo punto, che anche la terza parte andrà presto in produzione.

In limited release, discreto risultato per il documentario Whitney, sulla Huston, ma a far sensazione è Sorry To Bother You, commedia surreale e fantasy che arriva dal Sundance con Lakeith Stanfield, Tessa Thompson, Armie Hammer, Lily James, Forest Whitaker e Rosario Dawson, distribuita da Annapurna, che ha incassato 44.000 dollari di media per sala e un totale di 717.000 in tre giorni di programmazione.

In Italia il Box Office continua a piangere con La prima notte del giudizio in testa con appena 538.000 euro, davanti a Jurassic World 2 con 423.000 euro e Obbligo o Verità con 331.000 euro.

Nel complesso però il calo rispetto ad un anno fa è del 50%.

Continua ad incassare bene, in questo contesto, Il sacrificio del cervo sacro di Lanthimos con 186.000 euro.

Questa settimana ci saranno i Cinema Days: fino a domenica 15 luglio si potrà andare a cinema pagando 3 euro nelle sale convenzionate. Approfittatene.

 

 

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.