Cannes 2013. Father and son

Like-Father-Like-Son

Father and son **1/2

Cosa succederebbe se dopo sei anni l’ospedale vi chiamasse a casa, dicendovi che c’e’ stato un errore e vostro figlio e’ stato scambiato con il bambino di un’altra famiglia.

Il nuovo film di Kore Eda Hirokazu nasce da questa premessa.

I Nonomiya sono una famiglia felice. Il padre Ryota lavora in una grande societa’ della capitale, la madre accudisce il loro unico figlio, Keita, che sta per cominciare le elementari. Improvvisamente una telefonata dell’ospedale in cui e’ nato il piccolo li informa che nella realta’ il loro figlio biologico e’ un’altro.

Le analisi confermano l’amara verita’ e l’ospedale li mette in contatto con l’altra famiglia, che ha un piccolo negozio fuori dal centro, ed altri due bambini.

Costretti a confrontarsi per la causa legale intentata all’ospedale, le due famiglie cercano di conoscersi e di capire cosa potrebbe essere piu’ giusto per i bambini.

Cominciano a scambiarseli nel fine settimana per far in modo che ciascuno possa conoscere anche l’altra famiglia, ma le cose si complicano, per la differenza di caratteri, di aspettative, di opportunita’…

Il film di Kore Eda racconta una scelta impossibile, ma lo fa con grande delicatezza ed equilibrio, mettendo ciascuno di fronte ai propri fallimenti. Ryota ha avuto successo nel lavoro, ma non e’ mai riuscito a dedicare a Keita il tempo necessario. In lui sono piu’ forti le spinte della tradizione, la linea del sangue da preservare.

Mentre Yuraki, l’altro genitore e’ un fallito, capace pero’ di mille attenzioni per i suoi figli.  Il contrasto finira’ per mettere in crisi Ryota ed il suo mondo rigido fatto di troppe regole.

Non vi diremo come Kore Eda ha sciolto il dilemma eterno tra natura e cultura, ma il suo film non sceglie strade semplici e restituisce allo spettatore il peso dei suoi dubbi.

Annunci

5 pensieri riguardo “Cannes 2013. Father and son”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.