Avatar vince i Golden Globes

[picapp align="center" wrap="false" link="term=golden+globes+2010&iid=7580577" src="4/a/d/5/67th_Annual_Golden_d7f1.jpg?adImageId=9185384&imageId=7580577" width="500" height="349" /] Questa notte a Los Angeles l'associazione stampa estera di Hollywood ha consegnato i Golden Globes ai migliori dell'anno. Avatar di James Cameron ha vinto per il miglior film drammatico e la migliore regia. Il premio per i migliori attori è andato a Jeff Bridges e Sandra Bullock… Continua a leggere Avatar vince i Golden Globes

ASC – American Society of Cinematographers

Ecco i nominati dal sindacato dei direttori della fotografia: la sorpresa tra i cinque è Christian Berger, nominato per la straordinaria fotografia in bianco e nero de Il nastro bianco. Barry Ackroyd, BSC for The Hurt Locker Dion Beebe, ASC, ACS for Nine Christian Berger, AAC for The White Ribbon Mauro Fiore, ASC for Avatar Robert Richardson, ASC… Continua a leggere ASC – American Society of Cinematographers

WGA – Writers Guild Awards

Anche il sindacato degli sceneggiatori ha scelto i suoi migliori. Purtroppo per questioni sindacali erano stati preventivamente esclusi sia Inglourious Basterds, sia An Education, sia Up, District 9, Fantastic Mr.Fox, Nine e The Road: senza dubbio, alcuni dei migliori copioni dell'anno. L'attendibilità di queste scelte è pertanto molto discutibile e parziale. Comunque ecco le nominations… Continua a leggere WGA – Writers Guild Awards

DGA – Directors Guild Awards

Il sindacato registi ha scelto i cinque candidati al premio del 2009, seguite i link per leggere le nostre recensioni. Eccoli: Kathryn Bigelow The Hurt Locker James Cameron Avatar Lee Daniels Precious: Based on the Novel ‘Push’ by Sapphire Jason Reitman Up In The Air Quentin Tarantino Inglourious Basterds Non ci sono molte sorprese, quattro su… Continua a leggere DGA – Directors Guild Awards

PGA – Producers Guild Awards

L'associazione dei produttori americani ha annunciato i suoi candidati al premio per l'annata 2009. Il PGA è uno degli indicatori più affidabili per le nominations agli oscar. Di solito è molto "americano", difficilmente sono nominati film stranieri. Anche quest'anno la regola appare sostanzialmente confermata. C'è molta fantascienza con Avatar, District 9 e Star Trek. Ci… Continua a leggere PGA – Producers Guild Awards

Tra le nuvole – Up in the air

“Non ricordo come mi è venuta in mente la metafora dello zaino, cercavo solo di visualizzare l’idea dello svuotare una vita. A tutti noi capita di immaginare come sarebbe non avere più nulla e nessuno, essere liberi e partire: è una sensazione eccitante. E io volevo esplorare questa idea, nel film. Una frase di Thank… Continua a leggere Tra le nuvole – Up in the air

Invictus

Invictus *** Tutta la carriera di Eastwood, come attore e poi come regista, è stata segnata da una profonda riflessione sulla violenza. In alcuni film è più sfumata, ritualistica, un ingrediente necessario, altre volte è al centro del discorso eastwoodiano: la vendetta come risposta al male, creatrice di nuova violenza, in una spirale senza fine. Oppure come mezzo per… Continua a leggere Invictus

Il New Yorker su Avatar

David Denby, severissimo critico della rivista New Yorker, si scioglie in un'entusiastica recensione di Avatar, che debutta questa sera negli Stati Uniti. James Cameron’s “Avatar” is the most beautiful film I’ve seen in years. It’s the old story of Pocahontas and John Smith, mixed, perhaps, with the remnants of Westerns (like “Dances with Wolves”) in… Continua a leggere Il New Yorker su Avatar

Roger Ebert su Avatar

Anche Roger Ebert, decano dei critici americani e volto della storica trasmissione At the Movies, ha pubblicato la sua recensione su Avatar. Sul Chicago Sun-Times assegna al film quattro stellette ed azzarda un paragone piuttosto impegnativo: Watching "Avatar," I felt sort of the same as when I saw "Star Wars" in 1977. That was another movie… Continua a leggere Roger Ebert su Avatar

Avatar – Le prime recensioni

Si susseguono, in questi giorni, le proiezioni stampa e le anteprime di Avatar, a beneficio di giornalisti e addetti ai lavori. La proiezione all'Hollywood Foreign Press Association, è stata un clamoroso successo, tale da spingere molti presenti a prevedere la quasi certa inclusione del film tra le nominations ai Golden Globes, che saranno annunciate martedì 15 dicembre.… Continua a leggere Avatar – Le prime recensioni

Invictus – Le prime recensioni

Il nuovo film di Clint Eastwood, che debutterà negli Stati Uniti questo weekend, ha ricevuto un'ottima accoglienza, in particolar modo dal New York Times. A.O.Scott va al cuore del film e della poetica eastwoodiana della vendetta. It may not seem obvious at first, but Clint Eastwood’s “Invictus,” a rousing true story of athletic triumph, is also… Continua a leggere Invictus – Le prime recensioni

A serious man

A serious man **1/2 I fratelli Coen sono senza dubbio dei narratori formidabili: il loro nichilismo si trasforma spesso in ironia feroce, mettendo alla berlina la stupidità della nostra vita e la ineluttabilità di un destino che ci sovrasta, ma che non segue le magnifiche sorti e progressive... Anche a loro però le ciambelle non… Continua a leggere A serious man

Valentino: the last emperor

  by Simona Airoldi “Dopo di me, il diluvio!”: questa è la laconica risposta di Valentino Garavani a chi gli chiede quale sarà il suo successore. Emblema di un personaggio diventato un’icona riconosciuta in tutto il mondo e genio consacrato della moda di alto livello (“gli altri fanno solo stracci” cinguetta baldanzoso con lui l’amico Karl… Continua a leggere Valentino: the last emperor

Clint Eastwood: budget, attori e Grande Depressione

Due interessantissimi articoli sono apparsi su Variety, per celebrare l'imminente uscita americana di Invictus, il nuovo film di Eastwood, che si annuncia come l'ennesimo trionfo di una carriera ormai leggendaria. Nato ai tempi della Grande Depressione, Eastwood ha sempre badato a non sperperare inutilmente i sontuosi budget hollywoodiani, lavorando con la sua casa di produzione, la Malpaso,… Continua a leggere Clint Eastwood: budget, attori e Grande Depressione