Avatar 2 in vetta in tutto il mondo… i numeri del box office

E’ finalmente cominciata per gli esercenti la cavalcata di Avatar: La via dell’acqua nelle sale di tutto il mondo.

Negli Stati Uniti il primo weekend dovrebbe chiudersi con 134 milioni di dollari, al di sotto delle previsioni iniziali sui 150-175 milioni. Solo il sesto miglior esordio di dicembre e quasi la metà di quello segnato da Spider-Man: No Way Home l’anno scorso con 260 milioni.

Tuttavia alla Disney sono piuttosto sereni che il passaparola possa tenere alti gli incassi per tutte le vacanze natalizie.

Nel mondo i dati sono buoni con un totale di 435 milioni complessivi.

In Cina ha aperto con l’equivalente di 57 milioni di dollari, in Corea ha incassato 24 milioni, in Germania 10, in Francia 19,3 milioni, nonostante le partite dei mondiali di calcio, in India 18 milioni.

In Italia il film di James Cameron ha raccolto poco meno di 10 milioni nella sua prima settimana di programmazione con oltre 3 milioni di sabato e 2,7 di domenica, nonostante la finale dei mondiali.

Il record in pandemia è di Spider-Man: No Way Home con 11 milioni. Il primo Avatar, uscito di venerdì aveva incassato 9,9 milioni nel primo weekend.

Alla sue spalle Il gatto con gli stivali 2 deve accontentarsi di poche centinaia di migliaia di euro, portando il totale a 2,5. Terzo posto per la commedia Vicini di casa con 1,5 milioni.

L’anteprima di The Fabelmans ha raccolto appena 100.000 euro in due giorni. Il corsetto dell’imperatrice supera nel frattempo i 300.000 euro complessivi.

Avatar 2 ha conquistato l’84% del mercato italiano.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.