Perchè 12 years a slave non è a Venezia

12 years 2

Venerdì scorso Alberto Barbera aveva dichiarato a Le monde che 12 years a slave non era al Lido per scelta dei suoi autori, in primis, e poi perchè la produzione pretendeva dal distributore italiano che coprisse i costi di una delegazione di 50 persone alla Mostra.

Oggi Barbera su The Hollywood Reporter smentisce le sue dichiarazioni ed afferma che si è trattato solo di una scelta strategica della produzione.

Steve McQueen stesso interviene nella querelle, affermando che la sua è una storia americana, per la quale aveva sempre pensato ad una prima negli Stati Uniti.

Quindi a Toronto, che è giustamente in Canada ed a Telluride che è un minuscolo festival in Colorado, senza stampa e senza programma.

Se il principio fosse quello di McQueen i grandi festival INTERNAZIONALI potrebbero anche chiudere bottega. Al Lido vedremmo solo grandi raccordi, mediterraneo e baite del Trentino.

Che razza di ragionamento è?

La voce dal sen fuggita a Barbera nella sua chiacchierata con Le monde mi sembra a questo punto la versione più plausibile: alla Fox non interessa investire nel mercato europeo ed italiano con un film sugli schiavi di colore. E la Mostra non ha la forza economica per imporsi ugualmente. E’ verosimile.

Anche se si tratta di uno dei grandi film dell’anno, che avrebbe di certo meritato una première e forse qualche premio, in uno dei più prestigiosi festival europei.

In ogni caso un direttore non dovrebbe lasciarsi scappare i retroscena delle proprie scelte, nè scaricare responsabilità su altri.

Ricordatevi Marco Mueller: tutto quello che non era a Venezia e veniva presentato – ad esempio – a Roma era solo uno scarto della Mostra.

Se 12 years a slave non ha avuto la sua première a Venezia, la responsabilità, in ultimo, è sempre del direttore artistico.

Non cerchiamo altre scuse, please.

Un pensiero riguardo “Perchè 12 years a slave non è a Venezia”

Rispondi a Annamaria Benetti Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.