Cannes 2012. The angels’ share

The angels’ share **1/2

In concorso

Sempre piu’ spesso negli ultimi anni, Ken Loach ci ha regalato nelle commedie di sfondo proletario, alcuni dei suoi film piu’ riusciti e divertenti, come Il mio amico Eric, presentato a Cannes tre anni fa.

Questo The angels’ share si pone sulla stessa scia, raccontando di un giovane scapestrato di Glasgow, Robbie, che evitata una dura condanna in prigione, dopo aver assalito brutalmente un altro ragazzo, viene destinato ai servizi sociali, per un programma di lavoro e recupero.

Qui incontra Harry che si prende cura di lui, lo aiuta ad affrontare gli amici del ragazzo pestato, che cercano immediata vendetta ed i fratelli della fidanzata, che sta per dargli un figlio.

Travolto dagli eventi e dalla paternita’, sempre sul punto di esplodere, Robbie per caso scopre di avere un olfatto sopraffino ed una passione per il whiskey, che lo portera’ ad escogitare con altri tre balordi dal cuore d’oro conosciuti in comunita’, un piano infallibile, per guadagnare una fortuna e rifarsi una vita.

L’angels’share del titolo e’ la percentuale di alcool che il whiskey perde ogni anno per evaporazione, nonostante la chiusura delle botti in cui riposa.

Loach ci mette un po’ ad arrivare al punto, la prima mezz’ora e’ dedicata alle peripezie di Robbie, spinto da tutti a dare il peggio di se’. Solo Harry gli sta a fianco e lo invita a seguire il suo talento, sino ad una conclusione imprevedbile.

Quando finalmente il piano dei quattro piccoli delinquenti si spiega in tutta la sua geniale improvvisazione, ci si accorge di essere dalle parti dei soliti ignoti.

Loach e Laverty costruiscono un’altra commedia irresistibile e agrodolce, in cui per una volta, nonostante la stupidita’ e l’ingenuita’ dei deliquenti da strapazzo, sono i buoni a vincere.

Godibile e leggero, rappresenta nel concorso di quest’anno una piacevole eccezione, che avra’ certamente successo anche in sala, nonostante non ci siano attori noti, ma stupendi caratteristi e volti strappati alla strada.

5 pensieri riguardo “Cannes 2012. The angels’ share”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.