Game of Thrones, Mrs.Maisel e The Assassination of Gianni Versace vincono agli Emmy

La notte degli Emmy non ha riservato grandi sorprese, come spesso accade ad una cerimonia ancor più conservatrice degli Oscar.

Game of Thrones della HBO si è imposto come miglior serie drammatica della stagione, in attesa del gran finale, mentre The Marvelous Mrs.Maisel di Amazon ha vinto nel campo delle commedie.

Tra le limited series, la novità dell’ultimo lustro, ovvero le serie autoconclusive, American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace firmata da Ryan Murphy per FX ha superato i concorrenti.

Tra gli attori Matthew Rhys e Claire Foy vincono per The Americans e The Crown, Bill Hader e Rachel Brosnahan si impongono per BarryThe Marvelous Mrs.Maisel e Darren Criss e Regina King per American Crime Story: The Assassination of Gianni Versace e Seven Seconds.

Tra i non protagonisti invece la spuntano l’eterno Peter Dinklage per Game of Thrones e Thandie Newton per Westworld,il mitico Fonzie Henry Winkler per Barry e Alex Borstein per The Marvelous Mrs. Maisel, mentre tra le limited series si impongono il duo di Godless Jeff Daniels e Merritt Wever.

Con sprezzo del ridicolo l’Academy degli Emmy ha scelto Ryan Murphy come miglior regista per il pacchiano The Assassination of Gianni Versace, dimenticando David Lynch, in un premio che sembrava scritto per lui, mentre Stephen Daltry si è aggiudicato il premio per il suo lavoro in The Crown, mentre Amy Sherman-Palladino ha concluso l’en plein, vincendo la miglior regia e la migliore sceneggiatura per il pilota di The Marvelous Mrs. Maisel.

Gli altri scrittori premiati sono stati Joel Fields e Joe Weisberg per The Americans e William Bridges and Charlie Brooker per Black Mirror: USS Callister.

HBO ne esce come al solito vincitrice con 23 premi complessivi, a pari merito con Netflix, ma il peso delle vittorie della prima è molto diverso. benissimo anche Amazon che conquista con 5 statuette per Mrs. Meisel la palma della serie più premiata della serata.

The Handmaid’s Tale rimane il vero sconfitto della serata, ma la sua seconda stagione è stata molto al di sotto della prima, un po’ come accaduto anche a Westworld, che pure se l’è cavata con un premio per la Newton.

Twin Peaks: The Return era stato completamente snobbato in fase di nominations: poco male, resta l’unico vero capolavoro di una stagione complessivamente modesta, dove l’offerta è sempre più sterminata, ma i lavori che riescono davvero ad emergere e a restare nella memoria, un secondo dopo la fine del bingewatching restano pochissimi. Non è un caso se Game of Thrones vinca per la terza volta e abbia già prenotato l’Emmy per l’anno prossimo, quando arriverà il gran finale…

A concludere una gallery con i vincitori:

 

 

 

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.