I cinque migliori direttori della fotografia del 2017

La American Society of Cinematographers, il sindacato dei direttori della fotografia americani, ha scelto i cinque migliori dell’anno.

A sorpresa è stato escluso il tailandese Sayombhu Mukdeeprom, che ha lavorato con Gudagnino a Chiamami col tuo nome, in favore di Rachel Morrison, la prima donna nominata in assoluto a questo premio, per il suo lavoro nel pasticciatissimo e ultraretorico Mudbound.

E’ stato escluso, naturalmente, anche il migliore in assoluto: Vittorio Storaro che in Wonder Wheel di Allen ha dato l’ennesima lezione a tutti i suoi colleghi, con un lavoro di bellezza sconfinata. Ma è un momento in cui non è politicamente corretto apprezzare il lavoro di Allen, travolto, suo malgrado, dall’orda sessuofoba e puritana che sta spazzando Hollywood.

Questi, in ogni caso, i cinque nominati e i tre candidati allo Spotlight Award.

THEATRICAL RELEASE
Roger Deakins, ASC, BSC for “Blade Runner 2049
Bruno Delbonnel, ASC, AFC for “Darkest Hour
Hoyte van Hoytema, ASC, FSF, NSC for “Dunkirk
Dan Laustsen, DFF for “The Shape of Water
Rachel Morrison, ASC for “Mudbound

SPOTLIGHT AWARD
Máté Herbai, HSC for “On Body and Soul
Mikhail Krichman, RGC for “Loveless
Mart Taniel for “November”

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...