La città incantata spodesta Magnificent, nel resto del mondo si abbattono i Transformers

citta-incantata

La riedizione del capolavoro di Hayao Miyazaki, La città incantata, sbanda il botteghino estivo, incassando in 3 giorni quasi 400.000 euro e spodestando dopo un mese Magnificent.

Il successo è ancora più significativo perchè è arrivato in tre giorni di programmazione infrasettimanale.

Maleficent è secondo in quei tre giorni, ma conquista ancora il weekend e supera i 12, 3 milioni di Un boss in salotto, installandosi in vetta agli incassi complessivi del 2014.

A seguire la commedia Tutte contro lui. Ancora male Eastwood con Jersey Boys. Il resto sono davvero spiccioli.

Negli Stati Uniti e nel resto del mondo invece è il quarto indispensabile episodio dei Transformers, Age of Extinction, a imporsi.

100 milioni di dollari negli Stati Uniti, che rappresentano il miglior weekend dell’anno, sino ad ora. 90 milioni in Cina, ed è nuovo record, non solo per il paese asiatico, ma forse per qualsiasi altro paese al di fuori dagli States.

In totale sono 301 milioni di dollari worldwide, con un incasso stimato, alla fine delle corsa in 1 miliardo.

Michael Bay sembra ormai essersi rassegnato al suo destino: non appena cerca di fare qualcosa di diverso o originale, i suoi fans lo abbandonano. E’ successo dieci anni fa con The Island ed è accaduto l’anno scorso con Pain & Gain.

Al contrario i suoi film su commissione continuano a farne la gallina dalle uova d’oro di Hollywood. Tutti e tre i Transformers precedenti hanno chiuso con oltre 300 milioni sul suolo americano. Complessivamente stiamo parlando di una saga che aveva incassato sinora 2,6 miliardi di dollari nel mondo e che la settimana prossima sfonderà il muro dei 3 miliardi, grazie al quarto episodio, che promette di essere solo l’inizio di una nuova trilogia.

Cambiato il cast completamente, Age of Extinction è una sorta di reboot improprio.

Bay ne è consapevole e mette in bocca ad uno dei suoi personaggi che oggi i film sono solo sequel e remake, sostanzialmente spazzatura.

E’ un momento di autocoscienza? Una dichiarazione implicita al suo pubblico?

Non lo sappiamo, ma certamente, pur non considerando il regista americano uno dei profeti del nuovo ‘cinema cinema‘ come qualcuno dei nostri colleghi, lo reputiamo artigiano intelligente e personale.

Vederlo costretto a ripetere ad libitum una formula che aveva già detto tutto nel pregevole episodio d’esordio, lascia l’amaro in bocca…

Alla spalle di Transformers 4 ci sono 22 Jump Street con 15 milioni e 139 complessivi e Dragon 2 con 13 milioni nel weekend e 121 totali.

Maleficent è quinto con 8 milioni che gli consentono di superare la soglia dei 200 milioni negli Stati Uniti, mentre nel mondo l’incasso globale è pari a 585 milioni di dollari.

In limited release, ha debuttato finalmente negli States, Snowpiercer, dopo una lunghissima battaglia tra Bong Joon Ho e Harvey Weinstein.

La versione senza tagli ha incassato in 8 sale, 162.000 dollari. Un risultato discreto, ma non strabiliante, battuto anche dalla anonima commedia Begin Again con Ruffalo e la Knightley, quanto a media per sala.

Come abbaimo scritto nella nostra recensione, Snowpiercer è un film sostanzialmente non riuscito, di gran lunga il peggiore di un autore che adoriamo e che ha regalato al cinema almeno tre film epocali come Memories of Murder, The Host e Mother. Quelli sì, che andrebbero recuperati…

Transformers Age of Extintion 1

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...