Venezia 2013. La mia classe

la-mia-classe-la-nuova-locandina-del-film

La mia classe **

Esperimento farraginoso, incompleto, sostanzialmente irrisolto, il nuovo film di Gaglianone ha come protagonista Valerio Mastandrea nel ruolo di un insegnate di una classe di stranieri, che vogliono imparare la nostra lingua.

Il film però parte subito a carte scoperte: i fonici lavorano al microfono degli alunni, il regista entra in campo e dirige le scene, Mastandrea entra ed esce dal suo personaggio.

Le lezioni si alternano a momenti privati degli studenti. Poi sembra che la realtà irrompa in scena: uno degli attori-studenti scelti riceve il foglio di via per la decadenza dei motivi umanitari che giustificavano il suo permesso di soggiorno.

Gli altri extracomunitari coinvolti si ribellano, vogliono interrompere il film in segno di solidarietà.

Poi invece le riprese vanno avanti, la fiction ha la meglio, ma il film rimane sfilacciato, incerto, una sorta di backstage di un film mai fatto.

Un’incompiuta che spreca l’umanità e le storie dei suoi personaggi, non riuscendo mai a trovare una chiave interpretativa che trasformi la realtà tragica delle loro vite in fuga in racconto capace di coinvolgere lo spettatore, non solo dal punto di vista emozionale.

La mia classe 1

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.