David di Donatello: L’uomo che verrà miglior film, Bellocchio miglior regista

Sono stati consegnati ieri tra le polemiche, per i profondi tagli ai fondi pubblici, i David di Donatello.

Ad imporsi come miglior film il coraggioso film di Giorgio Diritti, L’uomo che verrà, dedicato alla strage di Marzabotto, ma il vero trionfatore è Vincere di Marco Bellocchio, che si impone per la migior regia ed in altri sette riconoscimenti tecnici (fotografia, montaggio, scenografie, costumi, effetti speciali, make up e accociature).

Sono due grandissimi film, che segnalano l’ottimo stato di salute di un cinema italiano che comunque cerca di resistere.

Più discutibile il resto del palmares…

La prima cosa bella di Paolo Virzì vince entrambi i premi per i migliori attori, con valerio Mastandrea e Micaela Ramazzotti e quello per la migliore scenggiatura. A Ennio Fantastichini ed Ilaria Occhini i premi per i migliori non protagonisti, da Mine vaganti. Quattro premi assai discutibili,

Miglior film straniero Bastardi senza gloria – Inglourious Basterds. I premi per colonna sonora e canzone vanno a Ennio Morricone per le orrende musiche di Baaria ed a Jovanotti per la melensa Baciami ancora.

Ecco tutti i vincitori:

miglior film

“L’UOMO CHE VERRA'”

prodotto da Aranciafilm (Simone Bachini, Giorgio Diritti), RAI Cinema

per la regia di Giorgio Diritti

migliore regista

Marco BELLOCCHIO

“Vincere”

migliore regista esordiente

Valerio MIELI

“Dieci inverni”

migliore sceneggiatura

Francesco BRUNI, Francesco PICCOLO, Paolo VIRZÌ

“La prima cosa bella”

migliore produttore

Aranciafilm (Simone Bachini, Giorgio Diritti), RAI Cinema

“L’uomo che verrà”

migliore attrice protagonista

Micaela RAMAZZOTTI

“La prima cosa bella”

migliore attore protagonista

Valerio MASTANDREA

“La prima cosa bella”

migliore attrice non protagonista

Ilaria OCCHINI

“Mine vaganti”

migliore attore non protagonista

Ennio FANTASTICHINI

“Mine vaganti”

migliore direttore della fotografia

Daniele CIPRÌ

“Vincere”

migliore musicista

Ennio MORRICONE

“Baarìa”

migliore canzone originale

“Baciami ancora” musica di Jovanotti, Saturnino Celani, Riccardo Onori testi di Jovanotti, interpretata da Jovanotti

“Baciami ancora”

migliore scenografo

Marco DENTICI

“Vincere”

migliore costumista

Sergio BALLO

“Vincere”

migliore truccatore

Franco CORRIDONI

“Vincere”

migliore acconciatore

Alberta GIULIANI

“Vincere”

migliore montatore

Francesca CALVELLI

“Vincere”

migliore fonico di presa diretta

Carlo MISSIDENTI

“L’uomo che verrà”

migliori effetti speciali visivi

Paola TRISOGLIO e Stefano MARINONI per Visualogie

“Vincere”

miglior film dell’Unione Europea

“IL CONCERTO”

Radu Mihaileanu (BIM)

miglior film straniero

“BASTARDI SENZA GLORIA”

di di Quentin Tarantino (Universal)

miglior documentario di lungometraggio

“LA BOCCA DEL LUPO”

di Pietro Marcello

miglior cortometraggio

“PASSING TIME “

di Laura Bispuri

DAVID SPECIALE ALLA CARRIERA

Tonino guerra, Lina Wertmüller, Bud Spencer e Terence Hill

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.