Venezia 2018. Conferenza stampa di Shadow

Durante la conferenza stampa col gigante Zhang Yimou, tende a crearsi un effetto da gag fantozziana. Il regista cinese, alle spalle due Leoni D’Oro, un Leone d’Argento, una coppa Volpi e qualche candidatura agli Oscar per il Miglior Film Straniero, discute della sua ultima pellicola Ying-Shadow, drammatico wuxia, ambientato nel periodo dei tre regni.

Parla, sorride, fa una breve pausa di riflessione, riprende a parlare, gesticola in modo lieve, il tempo passa, lui è un fiume inarrestabile, sta dando la performance della vita, ha gli occhi che brillano, conclude con un ghigno soddisfatto. Poi il traduttore si avvicina al microfono e – questo gli va riconosciuto – in perfetto italiano liquida in tre/quattro frasi un discorso durato cinque minuti.

Ci tocca vivere nel dubbio, ma, per non abbatterci del tutto, di seguito quel che si è salvato dal tragico fenomeno del lost in translation: “Sono un cultore delle tradizioni millenarie cinesi”, racconta Yimou, “mi piace la ritualità, apprezzo il potenziale estetico delle arti marziali, ma dietro a questa espressività estrema c’è molto lavoro sull’umanità dei personaggi”.

E ancora: “Il titolo è strettamente agganciato al tema della pellicola”, spiega, “gli uomini ombra sono sostituti politici che rimangono in attesa e si preparano all’azione nel caso l’attuale persona in comando si trovi in difficoltà, è una posizione comune di cui nessuno ha mai parlato nel linguaggio cinematografico”.

Infine, hot topic di quest’anno -o, più in generale, di questo periodo: “Ci tengo a rappresentare donne forti, che ricercano l’autonomia anche attraverso la violenza”, racconta, “continuerò su questa strada perché esplorare i loro percorsi emotivi arricchisce il prodotto finale”.

Per il resto, che sia il film a parlare.

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.