Cannes 2013. Grigris

1-GRIGRIS-CANNES-PICS

Grigris *

Si chiude la prima settimana del festival ed arriva il film piu’ brutto della rassegna. A mani basse.

Souleymane, che tutti chiamano Grigris, ha una gamba offesa, ma e’ un ballerino strepitoso. Di giorno lavora con il patrigno: fa le fotografie ed aggiusta abiti.

Improvvisamente il patrigno e’ ricoverato in ospedale. Le cure costano e Grigris si offre di lavorare per l’amico Moussa, che contrabbanda petrolio.

Nel frattempo in discoteca, dove e’ una sorta di fenomeno, conosce Mimi, una ragazza che sogna di fare la modella, ma si arrangia prostituendosi.

Avete gia’ capito come va a finire? Non siete i soli… Grigris ruba la benzina e la rivende, quindi fugge con l’amica nel suo villaggio natale, aspettando la vendetta del boss…

Il film di Haroun e’ impietoso nella sua banalita’, nella sua implausibilita’ narrativa ed e’ veramente inguardabile. Un concentrato dei peggiori luoghi comuni africani, che spreca l’idea interessante di partenza. Il film sfiora il ridicolo involontario in molte scene.

Anais Monory, forse la piu’ bell’attrice vista sulla Croisette, interpreta la prostituta Mimi, sola, ripudiata da tutti e innamorata dello storpio e disgraziato protagonista…

Nel concorso ci sono sempre almeno un paio di film veramente improbabili. Grigris e’ uno di questi…

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.