Venezia 2012. Kiss of the Damned

Kiss of the Damned *

Settimana della Critica

Esordio nel lungometraggio per Xan Cassavetes, questo film di vampiri e scrittori di cinema è un disastro da ogni punto di vista.

Interpretato da un cast poco convinto e mal diretto, oscilla tra una pessima puntata di True Blood ed un B-movie senza idee alla Twilight.

Lo sceneggiatore Paolo, dopo aver tentato il successo scrivendo film d’autore, raggiunge il successo con operte di genere. Conosce la bella Djuna e presto scopre che è una vampira che pratica il digiuno dal sangue umano e che vive in una grande casa vittoriana, da cui esce solo di notte.

Ovviamente Djuna ha una sorella assai meno propensa all’astensione, Mimi, che si affanna per tutto il film nel ruolo della femme fatale pericolosa.

Tra di loro, a guidare la piccola comunità un’attrice famosissima, che resiste agli istinti bevendo sangue sintetico, ma che non riesce a sottrarsi all’offerta di una vergine…

Il film è di una banalità sconcertante, si limita a mettere in scena una serie di situazioni risapute e già ampiamente sfruttate e perde la gustosa occasione di fare del suo film una metafora del mondo dello spettacolo.

Nella scena della festa che cita apertamente La sera della prima e poi ancora nella cena tra Paolo, le due sorelle e l’agente dello sceneggiatore c’era la possibilità di cogliere la natura ossessiva e vampiresca della macchina cinema, ma Xan Cassavetes non ha coraggio nè idee chiare per cogliere appieno le conseguenze di alcune intuizioni che pure sono disseminate, qua e là, nel suo film.

Kiss of the Damned si adagia invece sulle sue belle attrici, per lo più francesi (Anna Mouglalis, Roxane Mesquida, Joséphine de La Baume, Riley Keough) e sullo sguardo inespressivo e il sorriso asimmetrico alla Stallone di Milo Ventimiglia.

Un po’ poco per la Settimana della Critica e per la Mostra di Venezia.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.