Cannes 2018. Lo svedese Border trionfa ad Un certain regard

La giuria presieduta da Benicio Del Toro ha annunciato ieri sera i vincitori di Un certain regard, il secondo concorso del Festival di Cannes.

Ad imporsi la fiaba horror Grans – Bonder dello svedese Ali Abbasi. Il migliore regista è Sergei Loznitsa, mentre la migliore sceenggiatura è quella di Sofia. Avremmo quasi preferito l’inversione dei tre premi maggiori, ma certamente, la giuria ha scelto tra le cose migliori di un edizione un po’ in minore.

Di sequito i premiati e i link alle nostre recensioni:

MIGLIOR FILM
Grans – Border di Ali Abbasi

PREMIO DELLA GIURIA
The Dead and The Others di João Salaviza e Renée Nader Messora

MIGLIOR REGISTA
Sergei Loznitsa (Donbass)

MIGLIOR INTERPRETE
Viktor Polster (Girl)

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Meryem Benm’Barek (Sofia)

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.