Cannes 2018. Les confins du monde – To The Ends Of The World

Les confins du monde – To The Ends Of The World **

Il nuovo film dello scrittore, commediografo e regista francese Guillame Nicloux (La religiosa, Valley of Love) è un cupo melodramma bellico, ambientato in Indocina nel 1945 durante le prime fasi della guerra che ha coinvolto l’esercito francese nel sud-est asiatico.

Sopravvissuto al massacro di tutto il suo reggimento e alla brutale uccisione del fratello da parte di un sanguinario tenente di Ho Chi Min, Robert Tassen si salva per miracolo, sfuggendo ad una fossa comune.

Inizia così il suo incubo nella giungla, con l’ossessione di trovare una vendetta impossibile e il desiderio di costruirsi una vita diversa con una giovane prostituta conosciuta una sera.

Accolto in un altro reggimento, è costretto ad assistere ad altre atrocità indicibili, senza mai riuscire a trovare pace. Gli unici momenti di quiete sono quelli che trascorre con un romanziere francese, scampato anche lui alla prima strage, per puro caso.

Il film vorrebbe essere un racconto esistenzialista sull’impossibilità del ritorno alla normalità, sul senso di spaesamento del soldato, costretto in un ambiente a lui completamente alieno, a combattere una guerriglia che provoca solo strazio e morte.

Solo che Nicloux si accontenta di identificare alcuni modelli alti del cinema bellico sorprattutto americano, riprendendone stile, personaggi, situazioni.

Il suo film non aggiunge molto, anzi, soprattutto nella seconda parte si adagia su un sentimentalismo un po’ posticcio e sull’ossessione di una vendetta impossibile che sembra più scritta che non veramente sentita.

Come sempre impeccabile Gaspar Ulliel: il suo volto scavato e irregolare sembra fatto apposta per questo ruolo fatalista e malinconico. Assai meno convincente Gerard Depardieu, in un cameo piuttosto gratuito, che risolve con il solito grande mestiere.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.