Cannes 2015. Valley of Love

Valley of love affiche

Valley of Love *

Il nuovo film di Guillame Nicloux (La religiosa) con Depardieu e la Huppert, che interpretano se stessi nella Death Valley, e’ un pasticcio in salsa new age, senza capo ne’ coda.

Quando il figlio omosessuale dei due protagonisti si suicida a San Francisco, invia ai genitori, separati da tempo, una lettera con cui li invita a visitatare sette punti della Valle della Morte, a partire dal successivo 12 novembre.

Indica precisamente date e luoghi, promettendo segni e apparizioni.

I due genitori, distanti da tempo, si ritrovano invecchiati e preda del loro egocentrismo. Vegetariana petualente e propensa a credere lei, sovrappeso e scettico lui. Giocano con la nostalgia del passato e con il rimorso per non aver saputo comprendere i motivi della morte di un figlio che hanno visto poco, amato ancora meno a quanto pare.

Cionostante si impegnano a seguire il percorso indicato da due lettere gemelle, inviate dal suicida, prima di morire e nel corso della settimana qualcosa realmente succede…

Il film di Nicloux e’ uno dei peggiori visti in concorso, confuso nelle premesse e nelle conclusioni, incapace di scegliere una direzione e fastidioso persino, nella sua ambiguita’ ideologica e cinematografica.

Di cosa stiamo parlando, infatti? Di un film di fantasmi? Di animismo? Di suggestioni? Di stimmate alla padrepio?

Il film si dilunga sprecando paesaggi mozzafiato, che il regista non sembra davvero aver compreso, e il duetto delizioso tra due mostri sacri del cinema francese, disponibili persino a prendersi un po’ in giro. Il loro incontro avrebbe meritato tutt’altro film.

Lasciate perdere.

Piccola notazione a margine.
Dei cinque film francesi del concorso, due sono certamente tra le cose migliori del festival – Dheepan e La loi du marche’ – ma gli altri tre gridano vendetta e si stenta a comprendere la loro presenza in gara. Soprattutto perche’ il film piu’ bello di Cannes 2015, Trois souvenir de ma jeunesse di Arnaud Desplechin, si e’ dovuto accontentare della Quinzaine. Collocazione prestigiosa, ma per giovani di belle speranze. Non per il capolavoro di un maestro riconosciuto.

 

 

 

Valley of love 2

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.