Gli European Film Awards in diretta streaming su RaiMovie.it

Gli European Film Awards sono i nostri premi Oscar. O almeno dovrebbero esserlo. La prima edizione si è tenuta esattamente trent’anni fa con il trionfo di Breve film sull’uccidere, ossia la versione lunga del Decalogo n.5 di Krzysztof  Kieslowski.

Da allora, ogni anno l’Academy, presieduta da Wim Wenders, ha assegnato i premi alle migliori produzioni continentali.

Gianni Amelio con Michael Haneke e Lars Von Trier hanno vinto tre volte con i propri film, Almodovar, Loach e Sorrentino due.

L’Italia è il paese più premiato, con 7 vittorie (Porte aperte, Il ladro di bambini, Lamerica, La vita è bella, Gomorra, La grande bellezza e Youth – La giovinezza).

Peccato che, come molti dei premi europei, non abbia mai avuto l’importanza e lo spazio che merita. L’autorevolezza della nostra Accademia non è certo inferiore a quella che assegna gli Oscar e i film coinvolti hanno quasi sempre rappresentato il meglio della produzione non solo europea, ma mondiale tout court.

La cerimonia sarà trasmessa sabato sera 9 dicembre, in diretta streaming, su http://www.raimovie.it. La scelta della Rai dice già tutto.

Tra gli ospiti d’onore ci saranno Julie Delpy, vincitrice del Premio per il Contributo Europeo al Cinema Mondiale per la sua straordinaria dedizione al cinema, Aleksandr Sokurov che riceverà il Premio alla Carriera e Cedomir Kolar che ritirerà il Premio Co-Produzione Europea – Prix EURIMAGES, per il suo costante impegno nelle co-produzioni dell’industria cinematografica europea.

I film che si contenderanno il premio di miglior film europeo del 2017 sono cinque: 120 battiti al minuto di Robin Campillo, Loveless di Andrei Zvyagintsev, Corpo e anima di Ildikó Enyedi, L’altro volto della speranza di Aki Kaurismaki e The square di Ruben Ostlund.

Tre dei cinque film nominati hanno debuttato a Cannes, due a Berlino. Tutti e cinque sono usciti o stanno per uscire nelle sale italiane, grazie al lavoro dei nostri piccoli e grandi distributori.

Non c’è nessun italiano. A ciambra, Fortunata, Indivisibili e Rosso Istanbul non hanno ottenuto alcun riconoscimento. Magari Luca Guadagnino, con il suo acclamatissimo Call Me By Your Name, ci sarà l’anno prossimo: il suo film infatti non è ancora uscito in Europa.

L’anno scorso era stato un trionfo per la commedia di Maren Ade, Vi presento Toni Erdmann. Chi vincerà questa volta?

 

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...