Cannes 2016. Risk

RIsk Laura Poitras

Risk *

Quinzaine

The Oscar-winning director of Citizenfour turns her camera on another controversial figure, WikiLeaks publisher Julian Assange, in this immersive documentary, which continues Poitras’ courageous examination of voices who question authority in an era of ever-increasing surveillance and state secrecy.

Modesto, modestissimo lavoro quello di Laura Poitras su Julian Assange, nonostante un impegno lungo cinque anni ed attese spropositate. Fremaux l’ha lasciato alla Quinzaine e questa volta ha fatto benissimo.

Il film, diviso in dieci capitoli, non tenta nemmeno di ricostruire il ruolo di WikiLeaks, la sua importanza nel panorama dell’informazione internazionale, la sua rete, i suoi collaboratori.

Si concentra invece per lo piu’ sul ruolo di ‘vittima’ di Assange, costretto a difendersi dalle agenzie americane e inglesi dalle accuse di ‘cyber-terrorismo’ e da quelle mai chiarite di stampo sessuale.

Il film raccoglie pezzi, brandelli di vita di Assange, prima nella campagna inglese, quindi in Svezia, infine nell’ambasciata equadoregna a Londra, dove vive da quasi quattro anni senza poter uscire.

Eppure il film non ci dice nulla sull’uomo Assange, sulla sua battaglia per la liberta’ di informazione, sul modo in cui e’ cominciata, sui motivi che l’hanno spinto.

Nulla sul suo passato, nulla sulle accuse chi i governi gli hanno mosso, nulla neppure sul futuro della sua creatura.

In 90 minuti la Poitras chiarisce una sola cosa: di non avere la piu’ pallida idea di come si gira e si monta un documentario, e di non avere neppure la curiosita’ che persino l’ultimo giornalista di un giornale locale avrebbe, nei confronti di uno degli uomini piu’ controversi di questo inizio secolo.

L’unico momento memorabile di tutto il film e’ l’incontro tra la svampita Lady Gaga e Julian Assange, all’interno della piccola stanza nell’ambasciata londinese: un piccolo gioiello di comicita’ involontaria.

La Poitras sembra dare tutto per scontato, sembra parlare solo ad un pubblico di adepti, gli unici forse in grado di colmare le ellissi e raccordare e dare un po’ di senso alle scene che compongono Risk. 

Lo stesso CitizenFour, a questo punto, andrebbe forse riletto e attribuito ai giornalisti che vi appaiono…

Poter condividere cinque anni di vita con l’uomo piu’ ricercato d’America, senza porgli una sola vera domanda, senza mai riuscire a raccontare alcunche’ di WikiLeaks: l’impresa della Poitras e’ di quelle da ricordare negli annali. Purtroppo…

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...