Al di là dello sguardo: Alabama Monroe

alabama-monroe-una-storia-d-amore-la-nuova-locandina-italiana-del-film-366186-1

Alabama Monroe… una vita scritta sul corpo

Uscito nel 2012 con il titolo originale di The Broken Circle Breakdown, il film belga Alabama Monroe – Una storia d’amore avvolge in maniera viscerale ed è impossibile rimanervi indifferenti, ipnotizza e rapisce per sempre.

In Italia la pellicola è stata distribuita dalla Satine Film dall’8 maggio di quest’anno, in concomitanza con la Festa del Cinema. Ci auguriamo che in tanti lo abbiano visto ma se così non fosse, suggeriamo ai curiosi di rimediare e acquistare l’home-video, finalmente in uscita in lungua italiana il 9 ottobre grazie a Koch Media; Alabama Monroe è infatti uno di quei film che merita l’acquisto per essere “consumato”.

Rientrato nella cinquina dei finalisti agli Academy Awards come migliore film straniero insieme a La Grande Bellezza, ha conseguito riconoscimenti ben più di contenuto dell’Oscar trionfando agli European Academy Awards, al Tribeca Film Festival, ai César e alla Berlinale. È un amore a prima vista quello tra i due splendidi protagonisti: le strade di Elise (Veerle Baetens) e Didier (Johan Heldenbergh), accomunati dalla stravaganza e dall’amore per la vita, erano destinate ad incrociarsi in modo totalizzante.

Elise gestisce uno studio di tatuaggi, sua grande passione, e ha fatto della propria pelle una tela su cui imprimere i momenti salienti del suo vissuto, mettendo in atto un particolare culto del corpo che contraddistingue il suo personaggio. Didier, innamorato del mito dell’America rurale, è un “cowboy” entusiasta, che suona il banjo in un gruppo di musica bluegrass, la derivazione più pura del genere country.

I due iniziano ad esibirsi insieme, accompagnati dalle sonorità degli strumenti acustici. La musica diventa il bellissimo leitmotiv del loro rapporto magnetico nonché la sovrana delle scene più belle e coinvolgenti nelle quali Elise e Didier duettano comunicando, complici più che mai.

Tutto scorre come in una favola fin quando una malattia colpisce la dolce figlioletta Maybelle e la strappa troppo presto alla vita lasciando un vuoto incolmabile. L’incantesimo si spezza e il triste tentativo di raccoglierne i pezzi si dissolve tragicamente. Il regista fiammingo Felix Van Groeninger imposta la narrazione sui salti temporali, con continui passaggi avanti e indietro nel tempo per esplicitare ulteriormente le emozioni dei protagonisti durante il divenire della storia.

Questa tecnica marca ancor di più questo melodramma patetico e struggente ma contaminato da passione e sentimenti autentici. Si toccano grosse tematiche come il conflitto tra ragione e religione, l’eutanasia e l’elaborazione del lutto di due genitori straziati dal dolore che non riescono a trovare conforto nell’amore assoluto che sentono l’uno per l’altra. Elise prova a inventare un nuovo “sé” cambiando nome in “Alabama” e ribattezza Didier in “Monroe”.

Il lettering “Alabama Monroe” diventa l’ultimo tatuaggio che trova rifugio nel corpo di lei. Assistere alla prova attoriale di Veerle Baetens, pluripremiata per il ruolo di Elise, ci regala una gioia dopo l’altra.  Seppur supportata dal bravissimo Heldenbergh, è lei l’eroina che fa brillare la scena, in simbiosi con le varianti del suo personaggio, da cantante country con stivali da cowgirl a non-più-madre affranta da una disperazione irreversibile che ci fa sentire empatici nei suoi confronti.

Alabama Monroe è un film molto europeo ma ispirato alla cultura folk americana, “una storia indimenticabile di amore, passione e musica”: chi è solito commuoversi facilmente di certo verserà più di una lacrima, ma lo farà con piacere. A chiusura dell’anno cinematografico, questo capolavoro rimane una delle più autentiche rivelazioni della stagione 2013-2014, con una straordinaria colonna sonora cantata dagli attori stessi.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.