Monsters University e World War Z in vetta al box office

World War Z 5

Solo una settimana in vetta per Man of Steel. Questo weekend se lo aggiudica il prequel di Monsters & co. della Pixar che incassa una bella apertura con 82 milioni in 3 giorni.

Al secondo posto il travagliatissimo e costosissimo Word War Z con Brad Pitt e l’apocalisse zombie: rinviato, riscritto, rigirato ed ora finalmente in sala, per il film di Forster sono 66 milioni in 3 giorni. Un buon risultato, anche se il budget ufficiale parla di 190 milioni di dollari.

Al terzo posto il nuovo Superman che aggiunge 41 milioni ad un totale di oltre 210 milioni in 10 giorni.

Quarto e quinto posto per due commedie: This is the end di Seth Rogen & Evan Goldberg e Now you see me arrivati rispettivamente a 57 e 94 milioni.

Nella top ten si segnalano Fast & Furious 6 a quota 228 milioni, Star Trek Into Darkness a 216 e Iron Man 3 a 403 milioni.

Da segnalare in limited release Sofia Coppola ed il suo The bling ring: 2 milioni in 650 sale… non una gran media.

______________________

In Italia in vetta L’uomo d’acciaio che però non sfonda e con 1,8 milioni di euro, guadagna qualche spicciolo in più di Superman Returns uscito nel 2006 e senza 3D…

Secondo ancora Star Trek Into Darkness che non ha ancora superato i 2 milioni ed è una delusione, che bissa quella del reboot.

Peccato perchè il film è riuscito, divertente e adatto anche a chi non sa nulla di Vulcaniani e Enterprise…

E soprattutto non si spiega il successo del pessimo After Earth con i due Smith, che ha superato i 3,5 milioni.

Per non dire del fiacco Una notte da leoni 3 che ha sfondato praticamente solo in Italia, con 12 milioni complessivi.

________________________

Occorrerebbe a questo punto fare un discorso un po’ più ampio.

I dati pessimi del box office di giugno sono davvero poco giustificabili. Una volta che le major hanno deciso di investire e di lanciare tutti i propri blockbuster in contemporanea anche da noi, il pubblico ha risposto in maniera davvero deludente.

Una volta c’era la scusa del caldo, ma oggi il panorama delle multisale offre proiezioni confortevoli tutti l’anno.

Neppure la Festa del Cinema organizzata a metà maggio ha fatto da volano ad una stagione comunque ricca di proposte interessanti, diversificate, anche d’autore, con il lancio post Cannes dei film di Sorrentino, Refn, Luhrmann.

Certo non basta una stagione a creare un’abitudine, ma se i risultati sono questi, sarà difficile criticare i grandi distributori se torneranno ad ingolfare le sale di settembre, ottobre e del periodo natalizio.

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.