Like Crazy

Like Crazy ***

Raccontare al cinema l’amore contrastato di due giovani, che si affacciano alla vita,  è una sfida che molti hanno tentato, finendo spesso sommersi da una valanga di sentimentalismo dalla lacrima facile.

Occorre mantenersi in equilibrio tra l’adesione inevitabile alle gioie e ai dolori dei propri protagonisti e la lucidità di un racconto, che non può essere solo la riproposizione di un momento che tutti hanno vissuto e che il cinema, buon ultimo, ha già mostrato infinite volte.

Riuscire ad esprimersi in modo originale, sincero: questa è la sfida di Drake Doremus, il quale ha scelto tre attori strepitosi e li ha lasciati liberi di improvvisare sulla esile sceneggiatura scritta con Ben York Jones.

Il risultato è questo delicato e fragile Like Crazy, vincitore al Sundance e presentato poi a Toronto e Roma, che stupisce per maturità espressiva ed onestà intellettuale.

I protagonisti sono Jacob e Anna. Si conoscono a Los Angeles, in Università. Entrambi sono vicini alla laurea. E’ un amore a prima vista, fatto di sguardi, di silenzi, di fragilità condivise. Ma lei è inglese ed il suo visto è in scadenza: decide di violarlo, passando l’estate con Jacob.

Ritornata in Inghilterra si accorgerà che quella che sembrava una piccola infrazione, le impedirà di rimettere piede negli Stati Uniti, per molto tempo.

Jacob disegna e costruisce sedie e Anna segue la sua vocazione di giornalista a Londra. I due cercano di dimenticarsi, ma non ce la fanno. Si rivedono in Inghilterra, a casa dei genitori di Anna, e poi ancora. Nel frattempo nelle loro vite entrano la bionda Sam (Jennifer Lawrence), collega di Jacob, ed il salutista Simon, vicino di appartamento di Anna. La distanza non si può colmare. Le strade sembrano andare in direzioni diverse…

Doremus usa la macchina a mano come un documentarista, inquadrando i suoi attori quasi di nascosto, con un pudore ed una sincerità che lasciano ammirati.

Non ci sono cadute di tono o colpi di scena ad effetto. Il tempo passa, anche attraverso eleganti ellissi, ma il legame tra Jacob e Anna scorre sottotraccia, impedendo qualsiasi altra soluzione. La felicità è una conquista momentanea ed anche quando i due si riabbracciano temporaneamente, la malinconia prende il sopravvento.

I due attori protagonisti, Anton Yelchin e Felicity Jones, sono sorprendenti: secondo Roger Ebert “both of these actors are destined to become genuine stars“. Quanto a Jennifer Lawrence ne abbiamo già parlato in termini entusiatici molte volte ed anche qui si conferma all’altezza, in un ruolo molto piccolo.

Doremus realizza ancora una volta il miracolo del cinema indipendente americano, che riesce a raccontare il minimalismo dei sentimenti, con la forza del cinema.

Sì è vero, il cinema da Sundance è diventato spesso un genere codificato, che ha i suoi clichè ed il suo stile, sempre uguale a se stesso e facilmente riconoscibile: ma quando i risultati sono buoni come in Like Crazy o Martha Marcy May Marlene o come nell’acclamatissimo Take Shelter, finiamo per chiederci con molta invidia cosa impedisca ad un giovane ventottene italiano (tanti sono gli anni di Drake Doremus) di noleggiare una macchina da presa e dirigere un film come questo.

Magari c’è troppa Nouvelle Vague in Like Crazy, magari la struttura narrativa avrebbe potuto giovarsi di una sceneggiatura più solida e le motivazioni di Jacob rimangono per lo più inespresse, ma almeno abbiamo qualcosa da cui partire. E Doremus ha il coraggio di regalarci un finale senza certezze.

Se pensiamo che l’equivalente italiano sarebbe un film di Moccia…

5 pensieri riguardo “Like Crazy”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.