Cabinet of Curiosities: intrappolati nella camera delle meraviglie di Guillermo del Toro

Cabinet of Curiosities **1/2 Cabinet of Curiosities è una serie antologica horror ideata da Guillermo del Toro. Lo stesso cineasta messicano introduce gli episodi, per un totale di otto, ciascuno girato da un regista diverso. La produzione non si è risparmiata, coinvolgendo alcuni tra i massimi interpreti contemporanei del genere, nell’ordine Guillermo Navarro, Vincenzo Natali,… Continua a leggere Cabinet of Curiosities: intrappolati nella camera delle meraviglie di Guillermo del Toro

The White Lotus: nel mare di Taormina affiorano corpi e affondano amori

The White Lotus **1/2 Le prime battute della seconda stagione di The White Lotus tingono la serie di giallo. Tra le onde del mare di Taormina, un’ospite del resort a cinque stelle San Domenico Palace si imbatte in un cadavere. Quando la direttrice dell’hotel accorre sul posto veniamo a sapere che i cadaveri sono molti.… Continua a leggere The White Lotus: nel mare di Taormina affiorano corpi e affondano amori

Inverso – The Peripheral: come indossare un corpo nel mondo futuro.

Inverso - The Peripheral **1/2 North Carolina, anno 2032. I fratelli Flynne e Burton Fisher vivono in una casa in mezzo ai boschi. Burton è un grande appassionato di simulazioni in realtà virtuale, arrivate ad un livello di definizione e coinvolgimento di molto superiori a quanto possiamo finora realizzare. Flynne è impiegata in una piccola… Continua a leggere Inverso – The Peripheral: come indossare un corpo nel mondo futuro.

Babylon Berlin 4: gangsters, ballo, boxe e violenza nella città a un passo dal nazismo

Babylon Berlin 4 *** La quarta stagione di Babylon Berlin si apre con i festeggiamenti del Capodanno del 1931. Una notte di San Silvestro molto particolare per le SA (Sturmabteilung) naziste, in odore di ammutinamento. Per dare una lezione di virilità a camerati ritenuti un po’ rammolliti, o forse addirittura per dimostrare a Hitler di… Continua a leggere Babylon Berlin 4: gangsters, ballo, boxe e violenza nella città a un passo dal nazismo

The Bear: quando la cucina è la sola risposta al trauma

The Bear *** In apertura del primo episodio di The Bear Carmen “Carmy” Berzatto apre la gabbia. L’orso, che dà il titolo alla serie, è una presenza onirica ricorrente, un incubo delle notti insonni di Carmy, una chiara evidenza simbolica. L’orso è un ostacolo nella comprensione dell’esistenza, quando il dolore per la morte del fratello… Continua a leggere The Bear: quando la cucina è la sola risposta al trauma

Bad Sisters: cinque sorelle per una morte annunciata

Bad Sisters **1/2 Le title sequence delle serie tv possono essere simpatiche, intriganti, intelligenti e in rari casi perfino piccole opere d’arte. I titoli di testa di Bad Sisters, frutto del lavoro creativo del londinese Peter Anderson Studio appartengono a quest’ultima categoria. Nel giro di ottanta secondi, che vorremmo non finissero mai, il bizzarro meccanismo,… Continua a leggere Bad Sisters: cinque sorelle per una morte annunciata

Dahmer: nella mente del cannibale

Dahmer *** “Sei stato tu a portarmi in giro a raccogliere carcasse di animali”, dice Jeffrey Dahmer al padre Lionel. È l’anno 1991 e il trentunenne Dahmer è stato appena arrestato. Ben presto i contorni dei suoi crimini, diciassette omicidi, diventano chiari. Non è semplice rendere l’idea delle brutalità perpetrate da uno dei più efferati… Continua a leggere Dahmer: nella mente del cannibale

Kleo – La vendetta è un piatto servito alla tedesca (orientale)…

Kleo **1/2 “Dopo la caduta del Muro i media tedeschi definirono la Germania Est ‘il più perfezionato stato di sorveglianza di tutti i tempi’. Alla fine, la Stasi disponeva di novantasettemila dipendenti – un numero più che sufficiente per tener d’occhio un paese di diciassette milioni di abitanti. Ma aveva anche oltre centosettantamila informatori tra… Continua a leggere Kleo – La vendetta è un piatto servito alla tedesca (orientale)…

Cinque giorni al Memorial: i medici davanti alla morte nell’inferno di New Orleans

Cinque giorni al Memorial *** Primo episodio di Cinque giorni al Memorial. La dottoressa Susan Mulderick, responsabile della sicurezza del Memorial Hospital di New Orleans, non può credere a ciò che ha appena scoperto sfogliando le linee guida da seguire durante le emergenze. Le istruzioni operative per evacuare lo stabile in caso di una grave… Continua a leggere Cinque giorni al Memorial: i medici davanti alla morte nell’inferno di New Orleans

Westworld 4: il sublime è l’ultima utopia in cui credere

Westworld 4 **1/2 Nella città del futuro Christina scrive storie per giochi di ruolo interattivi, dettandole a voce al suo computer olografico. Christina definisce il profilo di “personaggi non giocanti”, personaggi, cioè, con i quali i players umani non possono interagire. I capi della Olympiad Entertainment le chiedono di puntare su sangue e sesso, ma… Continua a leggere Westworld 4: il sublime è l’ultima utopia in cui credere

Only Murders in the Building 2: sei invitato anche tu alla festa con l’assassino

Only Murders in the Building 2 **1/2 Al termine della prima stagione di Only Murders in the Building, Mabel, Oliver e Charles, i tre protagonisti del podcast intitolato come la serie (oppure è la serie a essere intitola come il podcast?, l'interrogativo ancora ci perseguita), stanno festeggiando sul tetto dell’Arconia la conclusione del caso “Tim… Continua a leggere Only Murders in the Building 2: sei invitato anche tu alla festa con l’assassino

Totems: caccia al codice per salvare il pianeta dalla catastrofe

Totems **1/2 Jean Pierre Alem, scrittore francese con un trascorso da funzionario nei servizi segreti durante la Seconda guerra mondiale, nell’introduzione al suo saggio Mestiere di spia (L’espionage à traverse les ages, 1977) scriveva: “gli affari di spionaggio sono come iceberg che galleggiano sull’oceano della storia. Una delle loro parti è visibile, è rappresentata dai… Continua a leggere Totems: caccia al codice per salvare il pianeta dalla catastrofe

Stranger Things 4: i quattro rintocchi e la fine del mondo come noi lo conosciamo

Stranger Things 4 *** Nella quarta e penultima stagione di Stranger Things dei fratelli Duffer tutto è più grande: nove capitoli extralarge suddivisi in due volumi, nuovi personaggi, linee narrative moltiplicate, luoghi di ambientazione espansi ben oltre il ristretto orizzonte della (fittizia) cittadina di Hawkins. Per differenziare cromaticamente le storylines, la costume designer Amy Parris… Continua a leggere Stranger Things 4: i quattro rintocchi e la fine del mondo come noi lo conosciamo

Russian Doll 2: Nadia Vulkokov alla ricerca del tesoro perduto

Russian Doll 2 **** A quattro anni dalla sua fatidica festa di compleanno (il trentaseiesimo, per la precisione), epicentro delle disavventure sci-fi della prima, convincente stagione, torna Nadia Vulkokov, protagonista di una serie Netflix dalla forte identità autoriale, per certi versi il gemello al femminile di After Life [link terza stagione]. Nella New York City… Continua a leggere Russian Doll 2: Nadia Vulkokov alla ricerca del tesoro perduto

Outer Range: un western metafisico nel segno di Kronos

Outer Range **1/2 Lo Stato del Wyoming e la mitologia greca hanno poco in comune, eppure la fervida immaginazione umana può saldare perfino mondi così lontani. La sintesi? Uno stranissimo western metafisico in otto episodi, Outer Range, serie prodotta da Amazon Studios e distribuita da Prime Video. Outer Range è scritta da Brian Watkins, giovane… Continua a leggere Outer Range: un western metafisico nel segno di Kronos