Avatar rimane in vetta e supera 1,7 miliardi nel mondo. Bene il debutto dell’horror M3gan

La macchina schiacciasassi messa in piedi da James Cameron continua a procedere senza sosta da oltre un mese.

Alla sua quarta settimana Avatar: La via dell’acqua resiste all’assalto di M3gan della Blumhouse che pure apre con un sensazionale risultato di 30 milioni di dollari, ma non riesce a scalzare dalla vetta il film sui Na’vi che aggiunge altri 45 milioni al suo incasso americano, salito ora a 516 milioni di dollari.

Il Gatto con gli stivali 2 è terzo con 13 milioni e 87 complessivi, il remake Non così vicino, con Tom Hanks, apre al quarto posto con 4,2 milioni di dollari.

Wakanda Forever è quinto con 445 milioni complessivi, The Whale settimo con 1,5 milioni e un totale di 8,5, Babylon ottavo con 1,4 e 13,5 complessivi.

Nel mondo Avatar: La via dell’acqua ha superato 1,7 miliardi di dollari, salendo al settimo posto assoluto tra gli incassi mondiali. In Francia ha superato i 100 milioni di dollari.

In Italia a fine weekend dovrebbe superare i 37,5 milioni di euro, un risultato superiore a quello de Il Re Leone. Davanti ci sono ormai solo il primo Avatar e i film di Zalone.

Tre ore di troppo con Fabio De Luigi incassa 3 milioni in otto giorni ed è un grande risultato, mentre Il grande giorno con Aldo Giovanni e Giacomo è ad un passo dai 6,5 milioni di euro.

Oltre il milione il debutto di M3gan, un ottimo risultato anche da noi. Cala Le otto montagne al quinto posto, con oltre 3,6 milioni di euro.

Close apre a 150.000 euro, mentre The Fabelmans supera finalmente i 2 milioni di euro.

 

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.