Uprising: un nuovo documentario in tre parti di Steve McQueen

Il lavoro di ricostruzione storica fatto per Small Axe e in particolare per il capitolo Alex Wheatle, si è trasformato in un nuovo progetto per Steve McQueen.

Uprising è un documentario in tre parti, andato in onda sulla BBC il 20, 21 e 22 luglio scorso e lanciato su Amazon negli Stati Uniti e in Canada il 17 settembre, che racconta gli eventi che portarono al Brixton Uprising del 1981. Una rivolta che ha segnato profondamente McQueen da ragazzino e che qui viene raccontata attraverso le immagini di allora e le testimonianze di chi c’era.

Uprising è una vivida ricostruzione di tre eventi del 1981 che hanno definito collettivamente le relazioni razziali per una generazione.

Nel gennaio 1981, il New Cross Fire uccide 13 giovani neri, di età compresa tra 14 e 22 anni, a una festa di compleanno nel sud-est di Londra. Ritenuti di matrice razzista, l’incendio e le conseguenti morti sono accolti nell’indifferenza governativa e antipatia da parte della polizia e dei media.

L’incendio conduce tuttavia alla Giornata d’azione del popolo nero nel marzo dello stesso anno, quando circa 15.000 persone provenienti da tutto il Regno Unito marciano in solidarietà con le vittime dell’incendio e le loro famiglie: una delle più grandi manifestazioni contro l’ingiustizia razziale nella storia del Regno Unito.

E tra il 10 e il 12 aprile 1981, la rivolta di Brixton, una rivolta di protesta contro la violenza razziale per mano di una forza di polizia principalmente bianca, è fondamentale per il movimento perché i giovani bianchi si uniscono alla lotta contro l’establishment.

Secondo McQueen:“It’s almost like my innocence was interrupted that year, and, in a way, it threw me into the present, because it hasn’t stopped. When I conceived the idea, it was about what was going on before the New Cross Fire, what happened during the fire, and what happened after the fire. That incident was a spark. There was a fire that had been raging long before that, and it all came to a head with the Brixton riots, because, for Black people, enough was enough at that point. Also reggae was really coming into its fore, as well as punk rock, so there was a real sense of rebellion.”

Questo è il trailer:

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.