Gli Oscar in presenza stanno diventando un incubo logistico…

L’annuncio della nominations di lunedì scorso ha coinciso con la diffusione di un memorandum interno per tutti i candidati, obbligati a presenziare dal vivo alla cerimonia del 25 aprile prossimo.

Alla Union Station di Los Angeles e al Dolby Theatre, secondo quando previsto dall’Academy e dai produttori dello show dovrebbe convergere tutti i nominati e i presentatori della serata con il loro accompagnatore.

Non sarebbero consentiti collegamenti via zoom. Le altre cerimonie, compresi i Golden Globes,  che si sono tenute a distanza hanno registrato cali preoccupanti d’ascolto e la Abc non vuole ripetere l’esperienza.

Solo che le condizioni per convergere ad L.A. il 25 aprile sono piuttosto complicate. Tutti coloro che sono all’estero o stanno lavorando su set all’estero dovranno fare una quarantena di 10 giorni in albergo, quelli che vengono dall’Inghilterra dovranno anche versare le 5.000 sterline di multa previste dal governo Johnson, per chi esce dal paese. Altre nazioni hanno restrizioni diverse, tutte da interpretare.

I PR e le agenzie che si occupano dei nominati coinvolti stanno letteralmente impazzendo, senza considerare i costi di tutta la procedura e le possibili ripercussioni sui set di chi nei giorni in questione dovrebbe essere impegnato con le riprese.

Fermeranno i film per attendere i direttori della fotografia in trasferta ad L.A. per almeno 10 giorni? o magari per 20, considerando il ritorno?

La rigidità dell’Academy, in tempi di pandemia, è paradossale. L’idea di ricominciare con un evento dal vivo si scontra con le limitazioni che tutti i giorni ciascuno vive sul proprio lavoro e nel proprio privato. Far finta che per magia, nella bolla di Hollywood, tutto possa tornare come prima, è un’illusione davvero misera e miope.

La protesta monta…

Un pensiero riguardo “Gli Oscar in presenza stanno diventando un incubo logistico…”

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.