Mektoub My Love: Canto uno. Il primo trailer finalmente online!

In Francia uscirà il prossimo 21 marzo, sette mesi dopo la clamorosa anteprima della Mostra di Venezia che spaccò a metà il concorso ufficiale, ma il nuovo film di Abdel Kechiche (La vita di Adele, Cous Cous, La schivata) ha avuto una storia produttiva veramente travagliata.

Mektoub My Love, tratto dal romanzo di Begaudeau, La blessure la vraie, è diventato un grande memoir autobiografico, girato nell’estate del 2016 e ambientato negli anni ’90 della Prima Guerra del Golfo. Un film personale e politico, si sarebbe detto una volta.

Un film che impone una sua idea di cinema fortissima, originale, che ha forse un solo altro possibile punto di riferimento, nel lavoro di Richard Linklater.

Solo che Kechiche ha deciso di trasformare il suo film, strada facendo, in un’opera fluviale in tre parti. Due già realizzate, la terza ancora da girare.

Questo ha comportato problemi produttivi e contrattuali con i suoi finanziatori: il Canto Uno è approdato a Venezia. Il Canto Due è in post-produzione. Il Canto Tre nessuno può dire se mai si farà.

Il film trasporta la riflessione sul mimetismo della messa in scena e sul naturalismo di Kechiche, già evidenti in La vita di Adele, su un piano ancora più radicale. Il film è costruito come un lungo diario intimo, insistente, infinito, entusiasmante, travolgente, se si accetta di sposare lo sguardo di Kechiche. Lo sguardo di un uomo che ama le donne. Nè più, nè meno.

Molti critici della vecchia guardia l’hanno respinto. Non parliamo poi degli americani, la cui sensibilità su questi temi, anche prima di #metoo, è scesa al livello dell’inquisizione medievale. Basterebbe risentirsi la conferenza stampa veneziana, per capire quanto Mektoub My Love sia un film da abbracciare senza remore. Non solo perchè è un capolavoro. Ma perchè è un capolavoro che sfida i suoi tempi. Oggi ancor più di quanto non sembrasse a settembre.

Godetevi questo trailer. Solo le immagini e la musica seventies dei Sylvester. L’uscita italiana è ancora incerta.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.