Morto Stalin se ne fa un altro bandito in Russia

La realtà supera la fantasia e con la Russia di Putin c’è poco da scherzare.

Morto Stalin se ne fa un altro, la commedia di Armando Iannucci ispirata alla fine del dittatore comunista nel 1953 e alle lotte di potere che ne seguirono è stato ufficialmente bandito in Russia.

Dopo un primo rinvio, per evitare di sovrapporsi al 75° anniversario della battaglia di Stalingrado, alla Volga Film, che aveva acquisito i diritti di distribuzione, è stato impedito di portare il film nelle sale.

Morto Stalin se ne fa un altro è l’adattamento di due graphic novel francesi di Fabien-Nury: è molto comico, ma anche altrettanto urticante e feroce nella descrizione del potere e delle sue deviazioni staliniane e post-staliniane.

Evidentemente non sono bastati gli ultimi 65 anni per rendere la Russia un paese sufficientemente maturo, da guardare in faccia la propria storia, senza censure.

Annunci

E tu, cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.